Un giorno sul Britannia, lo yacht dei reali inglesi

DatA

Un giorno sul Britannia, lo yacht dei reali inglesi

image_pdfimage_print

di Redazione | Instagram

Se è vero che la serie di Netflix “The Crown” sulla vita (più o meno fedele all’originale) dei reali inglesi continua a tenere banco nelle ricerche, è altrettanto sicuro che chiunque vorrebbe vivere almeno un giorno tra lussi e avventure a loro concessi. Questo non è impossibile, anche se non siete esperti di saghe televisive né tantomeno di re, regine e principesse.  Difficile trovare chi, in ogni caso, rinuncerebbe a trascorrere un giorno a bordo del Royal Yacht Britannia, ormeggiato nel porto di Leith, a Edimburgo, in Scozia, che proprio a loro appartiene. Il pubblico può esplorarlo, anche nella Gran Bretagna post-Brexit, con l’unico limite della pandemia in corso che blocca almeno fino a marzo i viaggi e i tour in loco.

Un’esperienza intensa

Chi lo ha già visitato conferma che ne vale la pena anche a livello emozionale, perché le suggestioni non sono risparmiate. Addirittura ci si sente più coinvolti degli stessi attori che hanno girato le scene, perché questi ultimi si trovavano su una fedele riproduzione dello yacht e non su quello originale.

La storia dell’imbarcazione reale

In circa 40 anni, ha percorso almeno un milione di miglia nautiche in giro per gli oceani. I reali hanno trascorso tante ore tra le acque per questioni di rappresentanza o per semplice vacanza e relax. Il bastimento è stato varato nei primi anni ‘50 e dismesso con una cerimonia ufficiale nel 1997 e lungo il tour si può usufruire di una audioguida.

I must da non perdere

Sicuramente la State dining room dove hanno pranzato ospiti come Winston Churchill, Ronald Reagan e Nelson Mandela o la gigantesca stireria che permetteva ai membri dell’equipaggio di cambiare divisa a ritmi incredibili o, ancora, il ponte, la stanza da letto reale o quella dei giochi dei principini. Gli ambienti sono tanti e tutti meritano uno sguardo ben più che sfuggente. Per finire, si può anche arrivare alla plancia di comando o osservare gli alloggiamenti dell’equipaggio. Non mancano i ritratti, anche struggenti, come quelli di Diana e, ovviamente, quelli dell’inossidabile Regina Elisabetta in tutte le fasi della sua vita.

Chi vuole rilassarsi un attimo, può bere qualcosa al Royal Deck Tea Room, un’elegante caffetteria di bordo o scendere all’Ocean Terminal, un centro commerciale in cui trovare ristoranti e caffetterie. Chi poi può contare su un portafoglio interessante, può affittare lo yacht per eventi privati con servizio “all’altezza di quello riservato alle Altezze Reali”, con prezzi tanto proibitivi quanto poco pubblicizzati.  Per tutte le info, ecco il sito di riferimento: www.royalyachtbritannia.co.uk.

Photo Credit: Wikipedia su Wikimedia Commons

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli
Correlati