Dubrovnik breve guida su cucina e vita notturna

dubrovnik

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Dubrovnik non è una città molto grande, a dispetto dell’idea che regala molto spesso ai turisti. Il suo centro storico, però, ne resta il cuore pulsante e il centro del divertimento e della buona cucina. Proprio i ristoranti hanno un posto in primo piano in loco, con un livello di scelta piuttosto alto e la possibilità di gustare pesce freschissimo. Come nel resto della Croazia. Il pescato ai ferri va per la maggiore, così come il polpo e i crostacei. Bisogna però fare attenzione ai locali di massa dove la qualità non è in equilibrio perfetto con il prezzo richiesto. A tal proposito, meglio tenersi alla larga dalle strutture lungo il Prijeko, la parallela dello Stradun. In alternativa, si può fare un giro nei mercati di frutta e verdura in Gunduliceva poljana e sul lungomare di Gruz. E ancora nell’area da Konzum a metà strada tra l’imbarcadero dei traghetti e l’autostazione.

In giro per la città, cosa fare?

A Dubrovnik, si può soggiornare in uno dei Valamar Hotel & Resorts, catena presente in tutta la Croazia che offre sistemazioni di vario genere e categoria: una vasta gamma di offerta che accontenta chiunque. Si va dal campeggio all’hotel a 5*, passando per gli appartamenti; non manca nemmeno l’offerta benessere per rigenerarsi avvolti dai profumi mediterranei.

Ci si può, poi, sedere in un bar e osservare il panorama in un contesto senza tempo. I caffè sui marciapiedi dello Stradun sono perfetti per una sosta durante la giornata o in prima serata. Da tenere d’occhio in questo senso è per esempio Buniceva poljana, appena dietro la cattedrale, che in estate diventa un unico bar all’aperto. Nelle vie laterali, poi, ci si può fermare sui gradini delle tipiche casette. Oppure, si può ascoltare la musica a tutto volume che arriva dalle abitazioni vicine.

Nella bella stagione il divertimento a Dubrovnik è assicurato ancora di più. Ai tanti festival, infatti, si aggiungono concerti informali di pop e jazz all’aperto nel centro storico. Nelle altre stagioni, invece, gli allestimenti sono curati soprattutto dalle due principali istituzioni culturali della città. Si tratta del Teatro Marin Drzic, specializzato in drammi in lingua croata e l’Orchestra sinfonica di Dubrovnik. Quest’ultima si esibisce nella fortezza Revelin e in altri ritrovi cittadini. La maggior parte dei locali notturni, comunque, non ha una fortissima identità, ma i concerti dal vivo sono seguiti, anche se non da una clientela regolare. E, infine, da non dimenticare, il festival estivo di Dubrovnik con spettacoli teatrali nei cortili, nelle piazze e nei bastioni del centro storico.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *