Maiorca, vacanze di natura e sport

di Federica Giuliani | @traveltotaste

Il clima mite tutto l’anno e lo splendido mare rendono [b]Maiorca[/b], la maggiore delle isole Baleari, una meta adatta in ogni stagione.
Le bianche spiagge, il mare turchese e i profumi tipici del mediterraneo che impregnano l’aria, sono solo alcuni degli aspetti positivi dell’isola. Se, infatti, rifuggite la folla estiva, non amate galleggiare nell’acqua limpida e i divertimenti notturni non fanno per voi, ci sono comunque dei buoni motivi per prenotare un volo per Maiorca.

Fondazione Pilar e Joan Mirò

Il pittore catalano visse gran parte della sua vita a Maiorca in una casa immersa nella natura. Il museo comprende sia tele incompiute che le opere donate dall’artista stesso.
L’influenza dell’isola nell’arte di Mirò è facilmente rintracciabile sia nei suoi primi disegni, che raffigurano paesaggi e monumenti isolani, sia nel suo interesse per le “siurells”, le statuine tradizionali in terracotta di Maiorca.
Nei giardini del museo ci si può sedere a prendere un caffè e a godere dell’atmosfera piacevolmente… surreale.

Arrampicata sportiva

[b]Fraguel[/b]: È situata in una piacevole valle boscosa nascosta alla vista. La sua fama fa di lei un percorso fatto solo per esperti, ma ci sono alcune vie abbastanza facili e molto belle su pareti verticali alle estremità della falesia.

[b]Las Perchas[/b]: Una falesia dall’accesso facile e con numerosi strapiombi. È l’ideale per climbers che affrontano per la prima volta difficoltà elevate.

[b]Es Pontas[/b]: Un arco naturale situato nella parte sud est dell’isola, facile da raggiungere solo in caso di mare calmo. Nel 2006 l’arrampicatore statunitense risalì la roccia in un’impresa ricordata ancora oggi.

Cuevas del Drach

Situate sulla costa orientale di Maiorca, [url”queste grotte sono davvero stupefacenti”]http://travelglobe.it/Detail_News_Display?ID=77985&typeb=0&Italia-da-vedere-le-grotte-piu-belle-[/url]. Occupano circa 1200 metri in lunghezza e 25 metri in profondità, presentando formazioni stalattitiche e stalagmitiche eccezionali. Il tour dura circa un’ora e prevede anche un suggestivo concerto di musica classica suonata da un quartetto, oltre al giro in barca sul lago Martel, uno uno dei più grandi laghi sotterranei del mondo.

Vall d’en March

Immergetevi nel verde e fatevi cullare dal tintinnio dei campanacci e dal ronzio delle api in questa zona incontaminata. Boschi di olivi e mandorli, prati fioriti e aziende agricole dove trascorrere una piacevole giornata o soggiornare qualche giorno in più avvolti dalla pace più completa.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *