In piroga sul fiume Niger: quando il viaggio diventa alternativo

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Più che alternativo, non convenzionale. A volte, è questione di sfumature e con un termine preciso, si può trasmettere al meglio che cosa significa optare per un viaggio non turistico. Lontano, alla volta del [b]Mali[/b], ci si può rilassare osservando i paesaggi offerti dal fiume Niger attraversandolo in piroga. Uno dei primi, piacevoli, incontri da queste parti è quello con i pescatori che gettano le reti sul fiume e di solito portano a casa molto pesce persico del Nilo. Intorno anche martin pescatori che si librano sull’acqua, mentre l’imbarcazione si sposta pian piano verso i villaggi.

Il [b]Niger[/b] e il suo affluente, il Bani, sembrano raccontare storie, mostrando “cartoline” di uno spaccato di vita tra donne che lavano i panni e bambini che giocano felici. Un itinerario di questo tipo può essere organizzato con due tipi di imbarcazioni che sono quelle più larghe e motorizzate, cioè le pinasse o più piccole, le piroghe.

Vedrete moschee realizzate di mattoni e fango o il bestiame che viene lavato o uomini che rattoppano barche.

Il [b]periodo migliore[/b] per andare va da novembre a marzo, quando termina la stagione delle piogge ma non fa ancora troppo caldo. Per quanto riguarda i giorni di permanenza, dovete calcolarne tre di piroga da Djénné a Mapti o due in pinasse, ma possono essere previsti pure spostamenti più brevi di qualche ora. I tour operator, anche locali, organizzano questo tipo di giro, ma si può decidere pure di trattare direttamente con i barcaioli e ottenere un buon prezzo.

Se cercate una avventura adrenalinica a contatto con la natura, portatevi una tenda e il necessario per il campeggio. C’è molto da vedere, del resto, in zona riguardo alla fauna. Si comincia con uccelli martello, per continuare con gruccioni o pivieri tanto per citarne alcuni.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *