Cerca
Close this search box.
Gozo da scoprire camminando, in equilibrio con la natura

DatA

Gozo da scoprire camminando, in equilibrio con la natura

gozo blue window

di Silvana Benedetti | Foto di Graziano Perotti

Ci sono luoghi il cui lo charme è perenne, al di là delle stagioni. Ci sono luoghi accarezzati, anche d’inverno, da una luce vivida e vibrante, tale da amplificarne l’incanto.
L’isola di Gozo è uno di questi luoghi. Il clima privilegiato offre temperature miti e soleggiate tutto l’anno, rendendo la deliziosa sorella minore di Malta una delle destinazioni preferite da chi viaggia anche fuori stagione.
Benvenuti nell’isola dal fascino magico, terra di segreti e di leggende, disseminata da ampie distese ricoperte di viti e ulivi, tra suggestivi muretti a secco che separano e uniscono il paesaggio. Le coste alternano falesie rocciose e belle spiagge di sabbia color miele. Isola di merletti e di poesia, incorniciata da una processione di colline, in un paesaggio tutto curve arrotondate. Gozo è nel carnet di chi cerca luoghi incontaminati, dove il silenzio e la natura scandiscono i ritmi e incoraggiano al relax. Quando l’entusiasmo e il trambusto dell’estate sembrano essere tramontati, il regno di Calipso offre nuove meraviglie da assaporare.

Gozo per tutte le stagioni

Da metà novembre e fino a metà maggio, l’arcipelago maltese è verde e rigoglioso, uno scenario di smeraldo che si tinge delle più incredibili sfumature, i campi sono ricchi di verdure e ai bordi delle strade crescono finocchi, trifogli, iris selvatici e mirtilli.
Un paradiso su misura per il turista eco-friendly, un contesto perfetto per gli amanti delle passeggiate all’aria aperta.
Gozo rappresenta il luogo ideale per dedicarsi al trekking: l’intera isola è infatti intersecata da sentieri particolarmente suggestivi e le possibilità di camminate sono infinite. Inoltrandovi in campagna scoprirete da vicino i vecchi metodi di coltivazione ancora in uso tra i contadini e la vita dei paesi, che è tutt’oggi organizzata basandosi sulle stagioni di raccolto e di pesca. Camminare da un villaggio all’altro, vi permetterà inoltre di imbattervi nelle testimonianze dell’intricata storia millenaria dell’isola. Il ritmo lento della camminata, regala il tempo di assorbire il panorama, di parlare con la gente, di ascoltare i rumori della natura: non c’è particolare che passi inosservato, ogni tappa che si conquista si imprime nella memoria, dovunque ci sia un sentiero, una valle, un villaggio o un colle. Camminando senza disturbare, in equilibrio con la natura.

Gozo da scoprire sulla Coastal Walk

Gozo Coastal Walk, è un percorso di 50 km lungo la costa frastagliata dell’isola, caratterizzata da alcune formazioni e alte scogliere, uniche nel Mediterraneo. È divisa in 4 diversi percorsi che mettono in mostra molte delle bellezze di Gozo, con paesaggi mozzafiato, un bellissimo ambiente naturale e una serie di ricchi tesori archeologici e culturali. La passeggiata circolare è una combinazione di fondo calcareo e sentieri di terra, percorsi rurali, strade secondarie e lungomare e può essere percorso da qualsiasi persona, ragionevolmente in forma, in un certo numero di giorni. I polpacci d’acciaio poi si possono spingere fino alle saline di Marsalforn. Gli autobus pubblici possono essere utilizzati per raggiungere e tornare da molti punti lungo il percorso e l’intera costa può essere circumnavigata in 4 o 5 giorni.

E non dimenticate di fare una sosta negli agriturismi sparsi lungo le varie passeggiate, dove i sapori mediterranei sono ancora quelli di un tempo.

Info: Ente del Turismo di Gozo

Sfoglia in reportage completo su Gozo

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli
Correlati