Évian-les-Bains, l’acqua del benessere

evian water

di Federica Giuliani | @traveltotaste

Évian-les-Bains, città termale dell’Alta Savoia, è conosciuta per le sue acque e i bei palazzi risalenti alla fine del XIX secolo.

Dal lungolago si possono ammirare hotel e palazzi in stile liberty risalenti periodo in cui Evian raggiunse il suo massimo splendore: la Belle Epoque. Particolarmente belli sono il Palais Lumiére, residenza di villeggiatura dell’omonima famiglia di inventori del Cinematografo, e il Casino che ricorda l’architettura tipica del bagno turco.

L’acqua di Évian-les-Bains

La scoperta delle acque minerali a Evian risale al 1790, quando il conte di Laizer, durante una passeggiata, decise di rinfrescarsi con l’acqua della fontana di Santa Caterina, che si trovava nella proprietà di un tal signor Cachat. Trovò quell’acqua leggera e digeribile e, soffrendo di mal di reni e di fegato, iniziò a berne regolarmente notando presto un visibile miglioramento della sua salute.

Presto, sentendo che il conte decantava le qualità miracolose di quell’acqua, i medici iniziarono a prescriverla ai propri pazienti inducendo il proprietario della fontana a recintare la sorgente e a venderne il frutto. Ancora oggi la sorgente Cachat è la più famosa di Évian-les-Bains, si trova in Avenue des Sources ed è aperta al pubblico. Poco distante, c’è invece la Sorgente dei Cordeliers.

Il permesso per l’imbottigliamento giunse solo nel 1826 per decisione del re di Sardegna, mentre la prima società per l’acqua minerale fu fondata nel 1829 dando il via al successo della località turistica con l’arrivo di hotel, un Casino e della funicolare. L’acqua è indicata per la cura dei disturbi dell’apparato digerente ed è diffusa in tutta Europa grazie all’imbottigliamento industriale per mano dalla ditta Danone.

Le terme

Le terme si trovano in centro città, con vista sul lago di Ginevra, e propongono un’ampia gamma di pacchetti ideati attorno a un trattamento con le acque. Le acque di Évian-les-Bains sono utili per la cura di reumatismi, come terapia post traumi osteo-articolari, malattie dell’apparato digerente e malattie metaboliche.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA | Ph. Erik-Charlton

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *