Un porto romano in Turchia: a Urla la ricostruzione

di Redazione| @travelglobemag

A [b]Urla[/b], città della Turchia situata sull’omonima penisola vicino a Izmir e antico centro culturale, presto verrà ricostruito un porto romano, per volere dell’Università di Ankara in collaborazione con il Ministero della Cultura e del Turismo.

La realizzazione avrà inizio entro un anno e prevede la costruzione di strutture, imbarcazioni e armi per ricreare l’ambiente che un abitante di Urla avrebbe potuto osservare a quel tempo passeggiando nell’antico porto.
La ricostruzione avverrà, naturalmente, su forti basi storiche e servirà da esperimento scientifico oltre che come nuova attrazione turistica.

[b]L’ANTICA URLA[/b]

Ci sono versioni discordanti sulla nascita di Urla. Quello che si sa per certo è che, sotto il nome greco di Vourla, fu un importante centro culturale nel Periodo Ellenistico.
Qui sorgeva la città ionica di Clazomene, i cui resti sono visibili nel Museo Archeologico di Izmir e al Louvre di Parigi. A Clazomene nacque Anassagora, che fu uno dei primi a divulgare la filosofia, esportandola in Grecia dall’Anatolia.
Alla base dell’economia dell’epoca c’era la produzione di olio. Qui è stata infatti rinvenuta la più antica pressa per l’olio di oliva, risalente al VI secolo a. C. e ristrutturata nel 2005 in collaborazione con l’Università di Ege. La pressa è oggi visibile nel suo luogo di origine, vicino al porto.

Presto ci sarà un nuovo motivo per [url”visitare la bella Izmir”]http://issuu.com/travelglobemagazine/docs/tg_luglio_2015/36[/url].

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *