Treno Verde 2020: 13 tappe che parlano di cambiamento climatico

DatA

Treno Verde 2020: 13 tappe che parlano di cambiamento climatico

di Redazione | @travelglobemag

Torna, con il Treno Verde 2020, la campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane, giunta alla sua 32esima edizione. Quest’anno dedicata al cambiamento climatico per raccontare, da Sud a Nord, i suoi effetti e le buone pratiche per arrestarlo.

I numeri del cambiamento climatico in Italia

Nel 2019 in Italia ci sono stati 157 eventi climatici di natura estrema. E all’inizio 2020 il clima si conferma impazzito con 6 Regioni e 88 Comuni italiani che hanno dichiarato emergenza climatica o presentato mozione per dichiararla. Un’emergenza che porta con sé effetti sul cambiamento climatico sempre più evidenti su tutta la Penisola. Eppure ciascuno di noi, nel suo piccolo, può contribuire a contrastarli, in primis con azioni e stili di vita più ecosostenibili.

I numeri del 2019

  • 6 regioni italiane coinvolte
  • 157 eventi climatici
  • 42 vittime
  • 85 casi di allagamento da piogge intense
  • 54 casi di danni da trombe d’aria

I primi mesi del 2020

A livello globale, il mese scorso è stato il gennaio più caldo di sempre, battendo il primato del gennaio 2016. Ed è allarme siccità in Basilicata, dove il 31 gennaio le dighe lucane hanno registrato i livelli d’acqua più bassi degli ultimi 30 anni. Gennaio 2020 è stato inoltre il più secco nella storia della Sicilia. Caldo record anche in Sardegna, nei giorni scorsi, dove la colonnina di mercurio ha toccato i 27 gradi: una temperatura mai raggiunta sull’isola a febbraio.

Treno Verde 2020

La sfida del Treno Verde 2020, che viaggerà dal 17 febbraio all’1 aprile, è di raccontare gli effetti del fenomeno ma di diffondere anche le buone pratiche messe in campo per fermarlo.

L’iniziativa, che è partita dalla Calabria e arriverà in Liguria, si articolerà come sempre in tappe: tredici quelle della 32esima edizione, che si propone di invertire la tendenza.

Il convoglio fermerà nelle stazioni di Lamezia Terme, CZ (17 e 18 febbraio), Agrigento (dal 20 al 22 febbraio), Potenza(25 e 26 febbraio), Bari (28 e 29 febbraio), Torre Annunziata, NA (dal 2 al 4 marzo), Roma Ostiense (dal 5 al 7 marzo), Pescara (9 e 10 marzo), Ancona (12 e 13 marzo), Pisa (dal 15 al 17 marzo), Ravenna (dal 19 al 21 marzo), Verona Porta Nuova (23 e 24 marzo), Milano Porta Garibaldi (dal 26 al 28 marzo), Genova Piazza Principe (dal 30 marzo all’1 aprile).

Educazione ambientale, monitoraggi scientifici e approfondimenti caratterizzeranno il percorso a bordo del Treno Verde 2020, al cui interno sarà allestita una speciale mostra per la formazione e la sensibilizzazione di studenti e cittadini di tutte le età.

Favorire un approccio interattivo alla problematica è la chiave scelta per rendere partecipi i più giovani che visiteranno il Treno Verde 2020, duplice è invece il punto di vista proposto per raccontarla: da un lato, la narrazione tramite le vertenze e i conflitti ambientali (i “nemici del clima”), dall’altro le buone pratiche (gli “amici del clima”).

Il viaggio del Treno in tempo reale

Su diversi canali web e social sarà possibile ottenere informazioni e seguire in tempo reale il tragitto del Treno Verde 2020. Il sito ufficiale della campagna, trenoverde.it, sarà quotidianamente aggiornato, mentre il viaggio a bordo verrà raccontato attraverso i canali social dedicati di Legambiente e tramite gli hashtag ufficiali #trenoverde e #changeclimatechange.

È ora di cambiamento, sì, ma nelle nostre abitudini. 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Articoli
Correlati

SEI PRONTO AD ANDARE OLTRE?

Abbonati a TravelglobeOLTRE e accedi ai nostri contenuti speciali: contest fotografici, monografie, interviste e approfondimenti.