Roma dimenticata rivive nella mostra “Omaggio alle Edicole Sacre del Rione Ponte”

di Redazione | @travelglobemag

Lo sguardo distratto dei passanti raramente le nota, eppure fanno parte di un piccolo tesoro (uno dei tantissimi) che la Città Eterna regala a chi sa osservare al di là dello schermo di uno smartphone o di un monumento ben più famoso e conosciuto. Le cappelle votive hanno avuto diverse funzioni nei secoli, non ultimo quella di illuminare il cammino notturno dei viandanti, ma quasi sempre erano opera di sconosciuti e talentuosi artisti a cui il capolavoro veniva commissionato dopo un miracolo ricevuto. Ed è per celebrarne la bellezza e auspicarne un totale recupero che è in corso “Omaggio alle Edicole Sacre del Rione Ponte”, una piccola mostra fotografica che ha come obiettivo quello di dare vita a un progetto di sensibilizzazione che possa nel tempo riguardare anche gli altri quartieri di Roma.

La Madonnella benedetta

Dopo l’inaugurazione, avvenuta con una Solenne Celebrazione Eucaristica nella Basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini presieduta da Sua Eminenza Reverendissima il Cardinal Vicario Angelo De Donatis (unitamente ai parroci delle comunità parrocchiali limitrofe), è stata benedetta una Madonnella donata da Mario e Maria Prili, abitanti del Rione. La stessa verrà poi collocata, una volta ottenuti i permessi, a Tor di Nona in ricordo delle persone migranti italiane giunte a Roma (in questo e nei Rioni limitrofi) all’inizio del secolo XX in cerca di fortuna.

I prossimi appuntamenti

L’esposizione è stata interamente finanziata dal parroco di San Giovanni dei Fiorentini, Padre Roberto Paoloni. Per l’occasione, è stato realizzato anche un catalogo curato da Francesca della Torre e arricchito dalle foto di Martina Tibaldi. Già adesso è disponibile all’interno della basilica con offerta consigliata. I visitatori potranno anche ricevere i manifesti in formato poster di tutte le edicole sacre del rione aggiornate al 2019, alla cifra simbolica di 4 euro. La mostra sarà visitabile fino al prossimo 19 giugno, tutti i giorni gratuitamente.Il 15 maggio, l’appuntamento è nell’Oratorio della Basilica, Sala San Filippo Neri, alle ore 17,30 quando Maria Cristina Martini editrice della collana “A Spasso con la con la storia” MMC edizioni , illustrerà la storia delle principali Edicole Sacre di Roma. Subito dopo Mario De Quarto (nativo della zona) giornalista, guida turistica e scrittore tornerà a presentare il libro che ha dedicato al suo quartiere, “Speravamo nei Miracoli” e seguirà il filmato donato da Massimo Rondina (altro abitante del quartiere) “Scene di Vita”. Tra le edicole più amate quella della  Madonna dell’Arco dei Banchi dove Papa Francesco si fermava a pregare, ogni volta che da cardinale tornava a Roma.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

POTREBBE INTERESSARTI