Hawaii, originali tour a piedi tra natura e paesaggi

seven_secret_pools_oheo_gulch_maui_hawaii_wallpaper_7q0r-1024x768

di Francesca Spanò | @francynefertiti

I paesaggi infiammano il cuore e regalano alla vista paradisiaci scenari. Del resto, chi non conosce la magia delle Hawaii tra foreste rigogliose, vulcani, cascate e panorami mozzafiato? Non tutti sanno, però, che queste isole i possono visitare anche a piedi, senza stancarsi troppo e imparando a conoscerne ogni peculiarità da vicino. Moltissimi sono, infatti, i sentieri disponibili che permettono di scoprire luoghi dalla bellezza selvaggia e spesso incontaminata.

Da O’ahu a Maui

Il faro di Makapu’u: il Makapu’u Lighthouse Trail comprende una delle escursioni più interessanti di O’ahu. La strada che vi giunge è nell’area orientale ed è parte di Kaiwi Scenic Shoreline, un tragitto lastricato che si percorre senza problemi. Da qui in inverno si possono ammirare le balene.

Waimea Valley: questa escursione arriva a nord ed è tutto un trionfo di fiori esotici e piante. Intorno si vedono colorati uccelli autoctoni fino ad arrivare alla Waimea Waterfall, dove fare una sosta e rinfrescarsi con un bagno. Per entrare al parco, bisogna munirsi di biglietti di ingresso.

Pipiwai Trail: il tour ha una durata variabile tra le due e le cinque ore, andata e ritorno, e interessa Maui. Si sviluppa sopra le Seven Sacred Pools e attraversa foreste di bamboo, le cascate Waimoku Falls e diverse piscine dove nuotare.

‘Īao Valley State Park: famoso qui è lo ‘Īao Needle, una roccia lavica completamente ricoperta di vegetazione che si innalza come una guglia verso il cielo. Lungo il percorso, poi, si possono osservare splendide vallate. 

Da Lāna‘i ad Hawaii Island

Munro Trail: si tratta di una escursione impegnativa di circa 11 km. Da qui si arriva a Lāna‘ihale, sulla sommità dell’isola. In questo punto, si possono vedere il canyon di Mauna Lei Gulch fino alle isole vicine di Maui, Molokai, Oahu e Hawaii Island. Uno dei simboli di Lāna‘i è l’isolotto di Pu’u Pehe, conosciuto anche come Sweetheart Rock. Sorge tra Manele Bay e Hulupo‘e Bay e si raggiunge con una passeggiata di 45 minuti dal Four Seasons Resort di Manele Bay. E poi ci si ferma a Kaua’i, all’interno del Kōke‘e State Park. Con tre-cinque ore di percorso si può percorrere il sentiero di dieci chilometri, tra trekking e piante esotiche.

Hanakāpī‘ai Beach: la particolarità del sentiero è che è scenografico ed è lungo 6 km. Le vedute sono tutte sulla nota Nā Pali Coast. Da foreste a montagne, fino a valli e scogliere il panorama è indimenticabile.

Il giro hawaiiano può infine comprendere un tour di 5,4 km andata e ritorno nella Hālawa Valley. Da non perdere sicuramente sono le cascate giganti e i templi nascosti lungo il cammino. Kalaupapa è di cinque chilometri, andata e ritorno e comprende 1,400 scalini che portano ad un’altezza di circa 700 metri. E’ un’escursione faticosa non adatta a tutti.

Ad Hawai’i Island, il giro continua con Devastation Trail dentro l’Hawai‘i Volcanoes National Park, un’escursione di 8km lungo un sentiero lastricato che attraversa una grande vallata formatasi in seguito ad un’eruzione vulcanica che ha coperto con le sue ceneri nere quella che un tempo era una foresta. Waipi‘o Valley, infine, è un percorso difficile di 10 km, andata e ritorno, che offre vedute da fiaba.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *