Cerca
Close this search box.
In Giappone, alla scoperta dell’hotel più antico del mondo

DatA

In Giappone, alla scoperta dell’hotel più antico del mondo

hotel più antico del mondo giappone

di Redazione | @travelglobemag

L’hotel più antico del mondo è il Nishiyama Onsen Keiunkan e si trova in Giappone, a Hayakawa nella prefettura di Yamanashi. È recentemente diventato famoso perché, con i suoi 1311 anni, è entrato di diritto nel Guinness dei Primati.

Si trova a circa centocinquanta chilometri da Tokyo gode di un paesaggio da fiaba. Alle sue spalle, infatti, si erge maestoso il Monte Fuji che, con 3776 metri d’altezza, è la montagna più alta del Giappone. Dal primo giorno di apertura, nel 705, l’hotel non ha mai fermato l’attività continuando ad accogliere gli ospiti con la medesima gentilezza generazione dopo generazione.

Perché tanto successo

Il merito di tanta longevità aziendale va alla gestione di tipo familiare che è stata tramandata per cinquantadue generazioni e alla tradizionale formula orientale ryokan con onsen, che include il tipico bagno termale. La pratica giapponese di godersi un bagno caldo è uno dei fattori, insieme alla buona tavola, che fanno dei giapponesi un popolo longevo. Nell’hotel più antico del mondo la cura del cliente è eccellente: non viene mai considerato come un estraneo, ma un amico da accogliere nel migliore dei modi. Le camere sono solo trentasette e ognuna è curata nei minimi dettagli.

Da vedere

Il Santuario di Kitaguchihongu-Fuji-Sengen-jinja, nella cittò di Fuji-Yoshida, è dedicato alla divinità shintoista del Monte Fuji. È stato edificato intorno al 788 per proteggere le popolazioni locali dalle eruzioni del vicino vulcano. Il santuario è situato in una scenografica foresta di cedri, di cui alcuni sono sacri. Da visitare anche il museo intitolato a Itchiku Kubota, che utilizzò le tecniche di tintura del periodo Muromachi (XIV – XVI secolo) per la creazione di kimono contemporanei, e quello di Kawaguchiko, con dipinti e fotografie dedicati al grande colosso di roccia.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli
Correlati