Cerca
Close this search box.
Dormire in un castello: hotel di lusso indimenticabili dall’India alla Francia

DatA

Dormire in un castello: hotel di lusso indimenticabili dall’India alla Francia

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Partire per scoprire nuovi angoli di mondo e, a volte, lasciarsi coccolare tra comfort e lusso in vere dimore da sogno. Sì, perché se per molti il pernottamento è relativo e basta un letto per ricaricarsi prima di una nuova escursione, per altri sentirsi re tra arredi importanti e trattamento a più stelle è imprescindibile. E, a volte, l’albergo non basta perché si va in cerca di qualcosa di unico e originale, come un castello. Dall’India alla Francia, sono molte le soluzioni di questo tipo destinate a rimanere nei ricordi a lungo. Basta solo scegliere dove andare.

Uno château da mille e una notte

  • In India (Udaipur) allo Shiv Niwas Palace Hotel: il nome già evoca eleganza e il visitatore viene subito accolto da 17 grandi suite con magica vista sulla città. I mobili scelti per le camere sono tutti molto lussuosi e non mancano i ritratti di generazioni della famiglia reale locale. Per una cena romantica a lume di candela, invece, l’indirizzo giusto è l’annesso ristorante Paantya. Per arrivare da queste parti, ci si deve spostare di circa 700 km dalle città principali di Delhi e Mumbai.
  • In Francia (Loira) allo Château des Briottières: riposare tra arredi del XVIII secolo può essere una alternativa esaltante. Meglio ancora se a questo si associano fiori freschi la mattina e candele colorate. Le camere hanno colori accesi con prevalenza di rosso, oro e blu e quando il tempo è bello, si può godere dell’esterno con scenografico prato all’inglese. Tra le siepi non mancano diversi giochi per far divertire i bambini, ma anche campi da tennis e tavoli da ping pong e, chi lo desidera, può fare un giro a cavallo.
  • Nel Regno Unito (North Yorkshire) allo Swinton Park: una tenuta di 80 ettari tutta coperta di rampicanti rossi. Sembra quasi uscita da una fiaba, eppure rispetta i più moderni canoni del turismo ecosostenibile, tanto da aver vinto diversi premi. Nel giardino vengono coltivati i prodotti genuini poi portati in tavola e diverse sono le attrazioni presenti, come la stanza piena di giocattoli, il centro dei rapaci e i corsi di cucina per adulti.
  • In Austria allo Schlosshotel Rosenau: risale alla fine del XVI secolo e nel XVIII è stato arredato con elementi in stile barocco. Molto amato dalle coppie, ma anche da chi vuole concedersi un soggiorno principesco, vanta la presenza di una carrozza trainata da un cavallo spesso utilizzata durante i matrimoni celebrati in loco. Nelle camere è un trionfo di letti a baldacchino e tappeti orientali.
  • In Germania allo Schlosshotel Hirschhorn: l’arma vincente di questo luogo è soprattutto lo scenario. Quello che il visitatore vede è una magica vista direttamente sui Monti Odenwald e sulla Valle del Fiume Neckar. La sera, invece, ci si può concedere una indimenticabile cena a lume di candela, tra gli arredi gotici, voluti dai costruttori. I proprietari, infatti, scelsero tutto nel dettaglio e abitarono nella dimora per ben 400 anni, fino al 1632.
  • In Belgio, nelle Ardenne, allo Chateau d’Hassonville: questo luogo è speciale intanto perché un tempo era la tenuta di caccia del Re Sole e poi per lo scenografico contesto. Sorge, infatti, in un parco di 55 ettari, dove si incontrano pavoni con le loro meravigliose piume.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli
Correlati