3 giorni da sogno appena fuori Parigi: Chartres, Disneyland Paris e Chantilly - TravelGlobe

Categorie


CUORE

3 giorni da sogno appena fuori Parigi: Chartres, Disneyland Paris e Chantilly

06/02/2018

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Un weekend per evadere alla ricerca di divertimento, fascino e storia. Non necessariamente a Parigi, ma a breve distanza dalla capitale francese, spostandosi in modo semplice e veloce con i mezzi di trasporto. Ad ognuno il suo tipo di relax lontano da casa e dallo stress quotidiano per tre giorni non convenzionali. Ci si può perdere tra le vetrate dipinte dell’elegante Chartres, evadere dal quotidiano nel magico mondo di Disneyland Paris o immergersi nell’atmosfera senza tempo di Chantilly.

Tra le guglie di Chartres

Si raggiunge in soli 75 km ed è famosa in tutto il mondo soprattutto per la sua splendida cattedrale, considerata uno dei massimi esempi dell’architettura gotica del XIII secolo. Da lontano si notano subito le sue guglie asimmetriche che dominano le campagne circostanti e l’abitato, a ricordo del fervore religiose particolarmente sentito nel Medioevo. Lo stesso che si declinava in costruzioni maestose e dalle interessanti forme geometriche. Gli interni sono illuminati da 176 finestre istoriate di grande bellezza, su una superficie di 2500 mq. Tre di esse risalgono addirittura al 1194. Nelle vetrate del rosone si notano scene dell’Apocalisse, della vita della Vergine e del Giudizio Universale. La tranquilla cittadina ha un tocco pittoresco, regalato dal fiume Eure, con i lavatoi antichi e gli annessi stenditoi. Un tour della zona deve comprendere le strade di Rue du Cheval Blanc, Rue des Ecuyers e Rue des Grenets, dove si trovano edifici storici di grande pregio. Il Musée des Beaux Arts, sorge nell’ex palazzo del vescovo con la presenza di smalti, arazzi e dipinti francesi del XVIII secolo. Interessante, infine, la Maison Picassiette, dove Raymond Isidore trascorse anni a decorare ogni oggetto o superficie con frammenti di porcellana e vetro.

A Disneyland Paris adesso c’è La Stagione della Forza

Varcati i cancelli del parco più amato al mondo da adulti e ragazzi, fino al prossimo 25 marzo c’è una sorpresa: la seconda edizione de La Stagione della Forza. La kermesse quotidiana punta su Star Wars, dopo il grande successo dello scorso anno. Le avventure intergalattiche proposte sono diverse e adatte ad ogni esigenza, a celebrare la recente uscita del film “Star Wars: Gli Ultimi Jedi”. E durante la giornata, id passaggio su Main Street o in fila per accedere alle diverse attrazioni, è facile incontrare Dart Vador accompagnato dai suoi fedelissimi Stormtroopers. Insomma, oltre all’ormai mitica parata dei personaggi Disney, è la saga fantasy, ora, a farla da padrone. Ecco cosa non perdere, durante la giornata:

  • Star Wars: una festa galattica: nei Walt Disney Studios l’appuntamento è al crepuscolo con questo show unico di luci, suoni, proiezioni ed effetti speciali. Protagonisti, durante lo spettacolo, gli eroi dell’universo di Star Wars: Chewbacca ed R2-D2, ma anche Kylo Ren, Darth Maul, Dart Fener e tanti altri. Interessante anche “Star Wars: in una galassia lontana lontana…” che punta i riflettori su molti personaggi simbolo della saga. Gli amanti dei social, possono scattare fotografie e condividerle con l’hashtag #FaceTheForce e il tag @disneylandparis. I più fortunati li vedranno condivisi su un mega schermo situato presso Production Courtyard.
  • Star Tours: l’Avventura continua. L’attrazione ormai mitica, propone una nuova esperienza, nuove destinazioni, un nuovo pilota, nuovi personaggi e nuove tecnologie per un viaggio intergalattico super divertente. Ci sono adesso, oltre oltre 60 diverse combinazioni di missioni, tra cui una tratta dall’ultimo film Star Wars: Gli Ultimi Jedi.
  • Star Wars: Hyperspace Mountain. In occasione del quarto di secolo dall’apertura diventa Star Wars Hyperspace Mountain e si può diventare protagonisti di una spedizione epica.
  • Disney Illuminations: nello spettacolo magico ai piedi del castello della Bella Addormentata nel Bosco, prende parte anche uno show tutto puntato su Star Wars, per completare l’incanto.

Chantilly

A una cinquantina di chilometri da Parigi, c’è questo delizioso luogo dove un tempo nobili e re costruivano casini di caccia e palazzi. In particolare, è nota per la presenza dei suoi due castelli ma anche per i merletti. Le fortezze sorgono su un isolotto nel lago, tra splendidi giardini. Il Petit Chateau e il Grand Chateau formano il Musée Condé, una collezione d’arte e una biblioteca in una raccolta del duca D’Aumale nel XIX secolo. Le stalle risalgono al XVIII secolo e vi si trova il Musée Vivant du Cheval. Oltre alle Chateau de Chantilly, degno di nota è l’artigianato con le porcellane. Questa manifattura fu fondata nel Settecento dal principe di Condé e riguardava oggetti decorati e di pasta tenera poi sostituiti con pasta dura. I prodotti più venduti furono vasellami, tazze, teiere e vasi.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA