Philadelphia, la prima città degli Stati Uniti Patrimonio UNESCO

philadelphia

di Federica Giuliani | @traveltotaste

Fondata nel 1682, è una delle più antiche città degli Usa, la quinta per popolazione e la più importante dello Stato della Pennsylvania, ma non la capitale. Philadelphia, che sorge sulla riva ovest del fiume Delaware, è dallo scorso anno la prima città degli Stati Uniti a far parte del Patrimonio UNESCO, come risultato di una campagna biennale utile a dare un nuovo impulso al turismo internazionale. Già nel 1979 l’Indipendece Hall, l’edificio in cui i padri fondatori plasmarono gli ideali democratici nella Dichiarazione d’Indipendenza, fu dichiarato Patrimonio UNESCO, dando il via al riconoscimento cittadino.

Cosa vedere a Philadelphia

Per visitare la città sono sufficienti tre giorni, durante cui si può spaziare tra la parte moderna, fatta di grattacieli e insegne al neon, e la parte più antica, con le sue case di mattoni rossi, i gradevoli giardini e le strade poco trafficate.

  • Indipendence Hall: Nell’edificio, terminato nel 1753, furono discusse e firmate la Dichiarazione di Indipendenza e la Costituzione degli Stati Uniti.
  • Indipendence National Historical Park: Questa è l’area dove si è fatta l’America. Proprio qui, infatti, oltre alla costituzione degli USA suonò la campana della libertà nel Liberty Bell Center, che salutò l’avvio della costituzione; la President’s House, invece, fu la prima Casa Bianca che ospitò il presidente George Washington; il National Constitution Center ospita il museo dedicato alla costituzione degli Stati Uniti d’America e, infine, nel Franklin Court si troca il museo dedicato a Benjamin Franklin.
  • Philadelphia Museum of Art: È uno dei più grandi d’America con una collezione che ripercorre quasi 2mila anni di storia dell’arte. Una curiosità: per entrarci si devono salire i 72 gradini della scalinata resa celebre dalla corsa di Silvester Stallone nel film Rocky e davanti al museo una statua ricorda la star del cinema.
  • Eastern State Penitentiary: Carcere risalente al 1829 che ospitò tanti malavitosi, tra cui Al Capone, e il Reading Terminal Market, un mercato ricavato dalla vecchia stazione ferroviaria.

Infine, sapevi che Philadelphia è gemellata con Firenze?

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *