Cerca
Close this search box.
Dagli agrumi nasce il profumo chinotto dark: l’ispirazione, un viaggio negli Stati Uniti

DatA

Dagli agrumi nasce il profumo chinotto dark: l’ispirazione, un viaggio negli Stati Uniti

Abaton9

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Un viaggio per crescere, ispirarsi e portare a casa nuove idee che magari già in parte frullavano nella testa. Marco Abaton, oggi noto imprenditore, ha creato il profumo chinotto dark partendo da un piccolo agrume proprio dopo un soggiorno all’estero. L’essenza del profumiere di Savona ha stile e carattere con fragranze fruttate. Ha un colorito quasi ligneo e note di testa agrumate che ricordano il verde delle foglie durante il periodo in cui sboccia e note di coda sobrie con assenzio, ginepro e incenso. Il costo della bottiglia è di 85 euro.

Come nasce il profumo chinotto dark

Il proprietario del brand Made in Italy era appena ritornato da un giro negli Stati Uniti e colpito dalla capacità di fare marketing in questo tratto di mondo, ha deciso di unire l’eccellenza dello Stivale per un risultato di sicuro impatto. Ha firmato, dunque, una intera collezione: dalle candele ai cappelli, fino alla maglieria di qualità. I prodotti si possono trovare sia dai rivenditori qualificati che nella sede di Savona che è in Via Paleocapa 76, oltre che a New York. In questo caso, all’interno di grandi appartamenti si può usufruire di vendita assistita e di un salone di bellezza per trattamenti viso e corpo e, ancora, di un’area shopping.

Savona e il chinotto

Un legame antico che risale al 1500 e si deve ad un esploratore locale che era appena tornato da una spedizione in Cina. Per l’occasione aveva importato questo frutto considerato un amuleto contro pericoli e malattie. Le condizioni climatiche ne hanno favorito la crescita e migliorato le proprietà organolettiche. Oggi Savona è davvero considerata la città del Chinotto. Amaro se consumato al naturale, diventa più dolce se si gusta la famosa bibita. E dall’Ottocento è qui la sua sede più famosa per la crescita della pianta.

Il Chinotto, insomma, ha invaso il territorio ligure e le sue eccellenze enogastronomiche attraverso lo Slow Food, con un programma speciale di coltivazioni e investimenti. Per non parlare delle iniziative a tema:

  • “I Laboratori del Gusto” – degustazioni a tema ripercorrendo le vie dei sapori del chinotto (luogo: “giardini del chinotto” nei Chiostri di Santa Caterina di Finalborgo o presso il Parco San Pietro di Carpignano a Quiliano).
  • “Spirito del Luogo” e “Tour del Chinotto” – escursioni tra arte, cultura ed enogastronomia in collaborazioni con enti locali ed enti del turismo.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli
Correlati