Autunno sul lago di Costanza: gusto e musei insoliti

bodensee

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Fine estate, tempo di una vacanza particolare, tra musei insoliti e interattivi ed esperienze gourmet. La location è certamente particolare ed quella che comprende la Regione Internazionale del Lago di Costanza. Un tour tra storia e cultura, nel territorio tra Germania, Svizzera, Austria e Principato del Liechtenstein, considerato un vero gioiello paesaggistico.

Installazioni permanenti e non solo

Mentre si gusta il meglio della produzione locale, dalle mele al pesce di lago fino ai vini di qualità eccellente, si può prevedere un giro tra installazioni perenni e momentanee. In questo senso, dalle strutture tradizionali di pittura e belle arti, si arriva a quelle meno convenzionali, che puntano però al passato ricco di aneddoti che riguarda il territorio. Ecco, dunque, che in Alta Svevia e a Unteruhldingen si può ripercorrere l’affascinante habitat dei pescatori-contadini che vissero qui nella preistoria. Si può raggiungere Friedrichshafen, scoprendo dirigibili e avventure spaziali e che dire della deliziosa San Gallo, la città di pizzi e tessuti da visitare con calma immersi nel suo dedalo di strade. Il giro prosegue nel Vorarlberg tra natura e Rolls-Royce d’epoca e a Vaduz, scoprendo il meglio dei giochi olimpici. Queste tra l’altro, sono le settimane migliori perché coincidono con diverse feste di fine estate. Ci sono, infatti, quelle dedicate al raccolto, quelle gourmet e le sagre enogastronomiche, che si concludono alla fine di ottobre.

Idee e news

Nella regione del Lago di Costanza, il Pfahlbauten Museum, Museo delle Palafitte di Unteruhldingen, sulla sponda tedesca è tutto un fiorire di installazioni multimediali e 23 palafitte sull’acqua, a ricordare come era la vita migliaia di anni fa. Tra le stanze, anche laboratori work-shop e aree interattive. Fino al 9 ottobre, in Alta Svevia, nelle località di Bad Schussenried e di Bad Buchau, sedi di ritrovamenti, ci sarà la mostra “4.000 Jahre Pfahlbauten/4.000 anni di palafitte”, per approfondire il tema attraverso le ricerche più recenti e il contributo di reperti provenienti da musei internazionali. Nei pressi di Ljubiana, ad esempio, è stata ritrovata la ruota in legno più antica. A Costanza, ancora, sono previsti percorsi che portano al Museo Archeologico cittadino,  attualmente anche con una mostra in mini-formato realizzata con i Playmobil. Al Rosgartenmuseum di Costanza, all’interno di una splendida casa medievale, sono esposti oggetti che erano in uso nella seconda metà dell’Ottocento.

 

Informazioni sul Lago di Costanza

Si tratta di una celebre destinazione turistica nel cuore dell’Europa, che si trova tra Germania, Svizzera, Austria e Principato del Liechtenstein. Carico di natura varia e rigogliosa, il Bodensee è un continuo alternarsi di panorami alpini, colline ricoperte di vigneti e deliziose cittadine rivierasche. Si può arrivare dalle stazione di Milano Centrale Trenitalia e Ferrovie Federali Svizzere con sette collegamenti giornalieri per Zurigo, della durata di 4 ore circa, operati con comodi Eurocity di ultima generazione ETR 610, prenotabili su www.trenitalia.com in modalità ticketless. Da Zurigo, poi, si arriva a diverse mete nella regione del Lago di Costanza.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

 

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *