Palermo: lo stand Florio diventerà un caffè letterario - TravelGlobe

Categorie


NEWS

Palermo: lo stand Florio diventerà un caffè letterario

11/08/2017

161131660-972f0139-0583-4e35-9bc8-68a41f792987
di Francesca Spanò | @francynefertiti

In una Palermo che rinasce, le sorprese continuano. Ritorna a vivere, infatti, anche lo storico Stand Florio di Via Messina Marine, che diventerà un caffè letterario, di nuovo fruibile a turisti e cittadini. Un capolavoro architettonico che riporta agli antichi fasti dell’omonima famiglia, la quale ha lasciato in città diversi tesori tra ville, monumenti, manifestazioni e progetti. Dopo la firma del contratto a luglio, è avvenuta la consegna dei lavori, in grado di riportare agli originari fasti una struttura che da troppi anni è abbandonata, fino ad essere diventata una sorta di discarica.

Un’iniziativa culturale importante

L’edificio fa parte del passato del capoluogo palermitano. Profondamente. Era inserito, infatti, in un più ampio complesso immobiliare facente capo ai Florio. Il suo stile Liberty ormai da tanto tempo era nascosto agli occhi dei visitatori, anche se nonostante tutto continuava a farsi notare per le linee perfette a contrasto con il mare sullo sfondo. 4000 metri quadrati di spazi che erano stati sequestrati dai vigili urbani del nucleo patrimonio artistico su ordine della magistratura, ma finalmente la triste vicenda ha avuto fine.

L’idea è ora quella di rendere questo un luogo votato alla cultura, al turismo ed all’ospitalità, contando pure sul chiostro in stile islamico moresco, detto dai locali “Taverna del Tiro“. Nei decenni passati, infatti, la nobiltà della zona vi si ritrovava proprio per praticare tale passatempo. L’iniziativa di valorizzazione, grazie ad una speciale concessione, riguarderà il prossimo mezzo secolo. Resterà solo un ricordo, dunque, la sua chiusura e il suo precedente adattamento, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, a magazzino per le merci.

Lo nuova vita dello Stand Florio

Caffè letterario, ristorante e cinema all’aperto: si lavora per trasformarlo nel più breve tempo possibile. Un impegno che contribuirà al rilancio della fascia costiera orientale di Palermo, già in atto da qualche anno. Un processo che richiederà anche l’abbattimento di costruzioni abusive, ma intanto per lo Stand Florio è tempo di tornare a mostrare la sua bellezza che sa di passato e ora di un rinnovato futuro.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA