Street Art in Germania: un viaggio che non ti aspetti

Date

Street Art in Germania: un viaggio che non ti aspetti

di Redazione | Instagram

L’immagine della Germania è spesso associata al rigore e all’austerità delle cattedrali gotiche. Eppure è un Paese vivace, soprattutto dal punto di vista artistico. 

Patria di filosofi e musicisti, l’arte tedesca ha una lunga e distinta tradizione nell’ambito dell’arte visiva, dal più antico lavoro dell’arte figurativa preistorica alla sua attuale produzione di arte contemporanea. In questo quadro si posiziona anche la Street Art, movimento nato a New York negli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso che ha saputo affermarsi in tutto il mondo, Germania compresa.

Berlino

Quando si pensa alla Street Art in Germania il pensiero vola subito a Berlino, dove è considerata un vero e proprio monumento. Celebre è la East Side Gallery nel quartiere di Friedrichshain dove circa un chilometro e mezzo di quello che un tempo era il Muro di Berlino è stato utilizzato come una tela da pittore. Il celebre simbolo di separazione è stato trasformato in un monumento alla libertà e alla pace. Ma la scena dedicata all’arte di strada va ben oltre il Muro. Le opere, alcune gigantesche, si trovano prevalentemente nei distretti di Mitte e Kreuzberg. Uno dei murales più famosi e sociopoliticamente controversi è The Pink Man dei BLU. A prima vista, sembra un mostro rosa. A un esame più attento, lo spettatore può vedere un gruppo composto da diverse centinaia di uomini nudi aggrappati l’uno all’altro. Bello anche l’astronauta/cosmonauta’ di Victor Ash, che racconta la storia di un astronauta sospeso tra l’atmosfera e il tempo.

Da non perdere nemmeno una visita all’ex stazione di spionaggio e alla postazione d’ascolto inglese Teufelsberg (la montagna del diavolo, in tedesco) con la sua vasta collezione di Street Art.

Colonia

Le pareti sono diventate tele su cui gli artisti di strada possono esprimersi in XXL. La cultura underground è particolarmente attiva a Colonia, che è diventata un meta ambita per gli artisti urbani. La maggior parte di murales è visibile nel distretto di Ehrenfeld mentre un originale tipo di Street Art – per lo più di piccolo formato, come adesivi e stencil – può essere ammirata nei locali alla moda di Körnerstraße, Lichtstraße e Heliosstraße.

Tipiche di Colonia sono le opere di Thomas Baumgärtel, meglio noto come Banana Sprayer. Ha disegnato la sua prima banana negli anni Novanta ma attualmente sono migliaia i frutti gialli ispirati alla pop art, che decorano i muri della Germania e del mondo. Lee banane” ha detto l’artista “sono un’espressione della mia lotta per l’arte e la libertà di parola”.

Lipsia

Città della Sassonia sempre alla moda, Lipsia è un’altra meta da vedere se si cerca la Street Art in Germania. Qui niente è al sicuro da pennelli e bombolette spray, nemmeno i bidoni o i semafori. I quartieri maggiormente votati a questa espressione artistica cono i quartieri Connewitz, Südvorstadt e Plagwitz. Anche qui si rappresentano questioni politiche come la crisi dei rifugiati nel Mar Mediterraneo: su questo tema hanno lavorato dodici artisti per realizzare il murale all’angolo tra Arno-Nitzsche-Straße e Bernhard-Göring-Straße a Connewitz. Prende il nome dalla famosa citazione della fattoria degli animali di George Orwell: “Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni animali sono più uguali di altri”.

Francoforte

La Hall of fame su Ratswegkreisel è il luogo perfetto per ammirare questo genere di arte, ma consigliamo di concedersi del tempo per girare con calma il centro. Il dinamico murale Toro contro Orso, ad esempio, è stato creato sulla Friedberger Landstraße per rendere omaggio allo status di Francoforte come centro finanziario. I cavalli volanti del famoso artista di graffiti Andreas von Chrzanowski, alias Case Ma’Claim, si trovano invece alla stazione ferroviaria di Francoforte Est.

Amburgo

I visitatori che passeggiano per Altona, il Gängeviertel, St. Pauli o Ottensen ad Amburgo troveranno a ogni angolo murales a tema marittimo, che raccontano storie di vita nella città anseatica. In un cortile sul retro del quartiere Sternschanze, ad esempio, un gigantesco “cane di mare” con indosso una maglietta a righe e con una grande barba folta guarda i passanti dal muro. Su un muro di un edificio vicino alla Reeperbahn, due enormi gabbiani raschiano un delizioso boccone di cibo. C’è anche un memoriale di street art dedicato a Hans Albers, un famoso biondo con la fisarmonica, che cantava ferventi canzoni sul mare e sul desiderio ardente dei marinai, e che ha plasmato l’immagine del quartiere a luci rosse di Amburgo.

Monaco di Baviera

Infine, consigliamo una visita alla regale Monaco. Oltre all’architettura gotica, lo scintillante Palazzo Reale e le famose birrerie, offre una scena artistica davvero interessante, anche per quanto riguarda la Street Art. In questo articolo ne abbiamo parlato già parlato approfonditamente

In collaborazione con Germany.Travel

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA 

Articoli
Correlati