Lavare auto a mano: con questi trucchi otterai un risultato eccellente in poco tempo

Avere un’auto è ovviamente una responsabilità fin da prima dell’acquisto, tra i vari obblighi di pagamento e di manutenzione (oltre alle varie imposte conosciute come il bollo auto e l’assicurazione) non è meno importante una forma di accoglienza del veicolo sia esterna quindi estetica che interna. Lavare l’auto è essenziale per fare una buona impressione ma anche per conferire una forma di soddisfazione personale, e farlo a mano seppur apparentemente più faticoso, è sicuramente più economico, lavare l’auto a mano è però anche qualcosa legato all’intelligenza ed ad alcuni trucchi.

Lavare la propria auto a mano infatti può essere molto meno difficile se si scelgono alcune metodologie specifiche, come ad esempio i seguenti trucchi.

Basta infatti poco per ottenere risultati eccellenti sotto tutti i punti di vista: vediamo come.

Come lavare correttamente l’auto a mano: ecco il sistema perfetto

lavare l'auto a mano

Molto dipende dalla tempistica e dalla nostra volontà di dare all’auto un aspetto brillante ma anche dal tempo a disposizione: per una pulizia efficace bisogna utilizzare prodotti abbastanza diversificati ma anche delle piccole strategie.

E’ una buona idea iniziando dagli interni, che portano via più tempo e sono tendenzialmente più laboriosi: iniziando a buttare via tutte le cose oramai considerabili rifiuti, togliendo i vari tappetini, cappelliera ed altri accessori, con un aspirapolvere anche portatile e passando sulle zone rigide con un panno in microfibra con uno sgrassatore sufficientemente specifico per questo ambito.

Poi si passa all’esterno: è importante il prelavaggio concentrandosi sull’ambito superiore, quindi partendo dal tetto con l’applicazione di acqua dal tubo oppure con dei secchi. Se ci sono sezioni molto sporche come il frontale o i cerchi in lega è bene utilizzare nel primo caso dei fogli di carta da giornale inumiditi da applicare sulle zone con insetti, così da ammorbidirli.

I cerchi in lega vanno spruzzati con uno sgrassatore specifico ma anche con una soluzione formata da acqua e sapone di Marsiglia da applicare non prima di aver bagnato con abbondante acqua i cerchi. Questi non andranno immediatamente risciacquati.

Poi si procede con il lavaggio della carrozzeria, con un guanto di spugna ed un prodotto non aggressivo (concepito appositamente) che attiva il prelavaggio. L’auto viene lavata correttamente in due fasi, la prima è quella di prelavaggio, segue un riscacquo e poi si passa con un prodotto più “potente”.

Dopo aver provveduto alla carrozzeria, bisogna dedicarsi ai cristalli, procedendo con un prodotto per vetri, sia all’esterno che all’interno ed utilizzare un tergivetro per eliminare l’umidità.

POTREBBE INTERESSARTI