Cosa mangiare per la diarrea: ecco cosa consigliato e cosa e da evitare assolutamente

E’ senza dubbio uno dei problemi legati all’apparato alimentare, che però spesso non trova cause dirette nel cibo , ma in altri settori, ed è anche uno dei naturalmente disturbi meno considerati seriamente, ma la diarrea come ogni altra forma di disturbo che difficilmente viene inquadrata come “Malattia” può portare anche a seri problemi di carattere fisico. E’ ovviamente fondamentale “partire” da una condizione di educazione alimentare, ossia imparare a capire cosa mangiare per evitare problematiche inerenti la diarrea.

Sicuramente l’uso di vari farmaci adibiti è importantissimo ma anche il cibo ha un impatto considerevole.

Sia nelle quantità ma anche e sopratutto nelle quantità è importante capire cosa mangiare.

Occhio alla diarrea: Scegli bene cosa mangiare e cosa evitare per non stare male

Cosa mangiare per la diarrea: ecco cosa consigliato e cosa e da evitare assolutamente

La diarrea è una serie di disturbi estremamente diffusi, che sono evidenziati da vari sintomi, la principale forma è l’aumento e l’irregolarità della defecazione, spesso legate anche a frequenze eccessive ed una condizione maggiormente liquida.

Nella maggior parte dei casi questo è dovuto a condizioni pre esistenti, come la sindrome del colon irritabile ma anche gastriti, forme di celiachia ed altri distrubi che evidenzia una risposta dell’organismo in modalità estrema. La diarrea è anche un sintomo diffuso di tantissime condizioni e malattie che presentano questa forma di risposta, quindi non è un elemento da sottovalutare.

Nella maggior parte delle condizioni però risulta essere qualcosa che sparisce in pochi giorni, ad esempio a seguito di una infezione batterica intestinale. Ma per chi soffre di diarrea costantemente, è importante un checkup del medico se il problema è invalidante, anche per comprenderne la tipologia, in questo contesto anche la dieta è importantissima.

Bisogna evitare i prodotti alimentari troppo complessi da digerire e da gestire fisicamente, ad esempio le bibite zuccherate, i prodotti troppo lavorati (come i salumi o i formaggi molto stagionati) ma anche gli alcolici. Anche i cibi troppo speziati, in alcuni casi tendono a stimolare la flora batterica intestinale e compromettere una situazione agevole in tal senso.

E vanno evitati anche quelli a base di farine integrali, in quanto stimolano ancora di più la defecazione, così come gli ortaggi crudi.

Largo impiego di frutta, verdura cotta, uova, pasta da farina bianca, olio d’oliva, formaggi esclusivamente freschi, e qualsiasi cibo di tipo non fermentato può essere assolutamente d’aiuto.

Anche i vari alimenti probiotici, evitando ad esempio il kefir che è di fatto un prodotto fermentato, soprattutto nei giorni di diarrea effettivamente più importante dal punto di vista degli effetti.

POTREBBE INTERESSARTI