Cosa bere per sgonfiare la pancia: l’esperto ci da la soluzione

Il fastidio legato al gonfiore addominale non è soltanto una questione estetica, ma anche e soprattutto una questione di benessere. Ci sono tuttavia molti alimenti e bevande che possono aiutare a ridurre tale condizione quindi non ci resta che scoprire che cosa bere per sgonfiare la pancia.

Innanzitutto è doveroso citare il consumo di probiotici, quindi di alimenti come lo yogurt, il kefir e le verdure latto-fermentate che possono migliorare notevolmente la salute intestinale oltre a ridurre nel migliore dei modi, il fastidioso gonfiore.

Certo è, però, che in tutto questo svolge un ruolo di grandissima importanza l’attività fisica e infatti praticare regolare esercizio fisico promuove il transito gastrointestinale, andando a ridurre la sensazione di pesantezza e di gonfiore. In particolar modo sappiamo anche che una moderata attività può aiutare anche in fase acuta (ovvero quando ci si sente davvero gonfa), come per esempio anche una classica passeggiata dopo pranzo/cena per aiutarci a digerire.

Ma attenzione anche ad un altro aspetto: la masticazione. Per evitare di ingerire aria si consiglia, infatti, di masticare a bocca chiusa e lentamente. Si consiglia inoltre di privilegiare piccoli e frequenti pasti, rispetto magari a 2-3 pasti abbondanti oltre al massaggiare la pancia da destra verso sinistra proprio con l’intento di liberare tutta l’aria che è rimasta intrappolata.

Ma che cosa si deve bere per sgonfiare la pancia? Ecco tutto

Come si può facilmente intuire, però, la cosa fondamentale da attuare per ridurre il gonfiore addominale è quella di impegnarsi a bere tanta acqua, elemento perfetto per idratare il corpo oltre al fatto che aiuta a prevenire la costipazione e a promuovere al meglio la digestione. Oltre all’acqua, però, è anche importante bere delle tisane naturali, come quella di zenzero, di camomilla e di finocchio che risultano essere particolarmente benefiche.

Come già detto sopra, ci si dovrebbe impegnare nel mantenere un’alimentazione consapevole. Oltre a questo sarebbe anche il caso di prendersi tutto il tuo tempo necessario per masticare bene, lentamente prima di sentirsi sazi; questo perché la sensazione di sazietà è una reazione ritardata, in quanto ci vuole un po’ di tempo prima che il cibo che si ingerisce stimoli i segnali nervosi che partono dallo stomaco.

Quindi possiamo dire che mangiare troppo in fretta non consente affatto al nostro cervello di segnalarci di essere sazi con adeguato tempismo, cosa che contribuisce a farci mangiare molto più del necessario. E’ proprio questo, infatti, il motivo per cui un’adeguata masticazione favorisce una buona digestione.

cosa bere per sgonfiare la pancia
POTREBBE INTERESSARTI