Pulire l’argento con bicarbonato è possibile? Attenzione, leggi prima di farlo

In questo nostro articolo di oggi vi sveliamo il modo giusto su come pulire argento con bicarbonato. Ci avete mai pensato? Beh, chiunque di noi ha degli oggetti d’argento in casa, magari perché sono stati tramandati o magari perché ci sono stati regalati per delle particolari occasioni di festa. Questi, però, spesso e volentieri diventano neri e noi ci troviamo di fronte all’azione di doverli ripulire.

Perché si consiglia di utilizzare il bicarbonato per la pulizia degli oggetti d’argento? Perché questo, grazie alla sua azione abrasiva, seppur delicata, risulta essere ottimo per la pulizia periodica dell’argenteria e dei gioielli in argento, per conservare tutta la loro brillantezza anche nel tempo.

L’efficacia di questo innovativo metodo è dovuta alla reazione che avviene tra i sali d’argento e l’alluminio e i sali d’argento dato che i primi vengono riconvertiti in argento metallico, mentre l’alluminio si occupa di reagire formando i sali in modo tale che l’alluminio viene ossidato. Ma come si può procedere con questo metodo di pulizia e brillantezza?

Come pulire argento con bicarbonato? Ecco i vari passaggi

Per poter conoscere il metodo su come pulire argento con bicarbonato per prima cosa dovere prendere un contenitore e ricoprirlo con un foglio di carta d’alluminio. Riempite il contenitore con dell’acqua calda e aggiungetevi dentro qualche cucchiaio di bicarbonato e di sale da cucina per ogni litro d’acqua.

Una volta fatto occupatevi di immergere l’oggetto da pulire e di lascialo a bagno in questa soluzione per circa un’ora, dopo la quale si risciacqua e si asciuga il tutto con un panno morbido. Per formare una soluzione infallibile mirata a pulire e far brillare la vostra argenteria non dovete far alto che creare un impasto con dell’acqua e del bicarbonato (in pratica sarebbero 3 parti di polvere e 1 d’acqua).

Dopo aver formato il composto per la soluzione munitevi di un panno di cotone o di lino e strofinatelo direttamente sulla superficie dell’oggetto d’argento attenzionando di passarlo soprattutto su sbalzi e decorazioni e, se questo vi viene un po’ difficile per via delle piccole dimensioni, potete utilizzare un bruschino.

Una volta effettuato tutto questo procedimento avrete sicuramente modo di vedere come tutte le macchie date dall’ossidazione sia scomparse e soprattutto come, i vostri oggetti d’argento, sia tornati a splendere e brillare esattamente come nuovi. Un passaggio importante di tutto questo, però, risiede senza dubbio nell’asciugatura che deve essere omogenea e non deve lasciare tratta di bagnato sulla superfice.

pulire argento con bicarbonato
POTREBBE INTERESSARTI