“Non mangiare banane verdi!”: pazzesco, ecco le conseguenze

Da oramai molti anni la banana non è più considerata una forma di eccezione sul nostro banco frutta preferito ed anche nella tradizionale alimentazione, questi frutti che non possono comunqu essere coltivati in aree del mondo troppo diverse dal tradizionale ambito tropicale, risultano essere divenute “normali” disponibili praticamente tutto l’anno grazie alle importazioni. Le banane sono tra i frutti che evidenziano un grado di maturità dalla buccia, e quelle verdi sono considerabili nel primo stadio di maturazione. Perchè in alcuni casi è meglio non mangiare le banane verdi?

La banana è un frutto tendenzialmente duttile che però non mette daccordo tutti i nutrizionisti ed anche i consumatori.

Quali sono i potenziali rischi nel mangiare banane verdi? Proviamo ad ascoltare il parere del nutrizionista.

“Non mangiare banane verdi!”: pazzesco, ecco le conseguenze

non mangiare banane verdi

Frutto relativamente “recente” nella sua diffusione europea (quasi certamente non “esisteva” dalle nostre parti fino al XV secolo, probabilmente introdotta dai portoghesi) la banana è una forma di frutto che è in realtà una bacca della più grande pianta da frutto conosciuta al mondo, che è nativa della zona tropicale dell’Africa, anche se da tempo è stata introdotta anche in altre regioni dal comportamento climatico simile, come il Sud America.

La banana è molto nutriente anche se non spicca in modo particolare in un ambito specifico, se non l’apporto di potassio, ma è anche conosciuta per il buon contenuto di fibre e vitamine.

Come è noto, la banana matura con il passare del tempo ma anche in virtù di condizioni circostanti particolari: l’amido della banana infatti diventa zucchero naturale proprio in modo evidente dalla cromatura della buccia che da un verde acceso passa al giallo fino al marrone.

La banana verde è spesso consigliata in diete ipocaloriche o nei confronti di condizioni fisiche legate alla limitazione di zuccheri ad esempio chi ha problemi di glicemia alta spesso fa ricorso alle banane verdi che hanno un apporto glicemico quasi dimezzato rispetto a quelle gialle.

Le banane verdi però sono qualcosa di evitabile se si hanno difficoltà ad evacuare in quanto le fibre contenute in questa tipologia sono ancora più sviluppate e l’amido non è stato sufficientemente convertito in zucchero, però sono anche maggiormente sazianti. Se soffriamo di stitichezza ad esempio è una buona idea lasciar maturare il frutto abbastanza fino a che la buccia non diventa almeno in parte gialla essendo proprio questa la variante maggiormente digeribile.

POTREBBE INTERESSARTI