Cosa succede a chi beve acqua prima di andare a dormire? Ecco la risposta

Una corretta quanto costante e sufficiente in termini quantitativi idratazione è essenziale per ogni funzione del nostro organismo, ed è qualcosa che comprendiamo fin da quando siamo giovanissimi: le funzioni dell’acqua sul nostro organismo sono infatti essenziali per qualsiasi cosa, e questo risulta evidente anche dal tempo limitato che il nostro organismo può resistere senza bere, fatto di pochi giorni. Anche prima di andare a dormire il nostro organismo è assolutamente attivo, e molti scelgono di idratarsi prima di coricarsi. Ma cosa succede a chi beve acqua prima di andare a dormire?

E’ qualcosa di effettivamente consigliabile? Sono presenti più o meno aspetti positivi?

Proviamo a scoprirlo insieme seguendo un parere di un nutrizionista.

Cosa succede a chi beve acqua prima di andare a dormire? Ecco la risposta

Cosa succede a chi beve acqua prima di andare a dormire

Soprattutto con l’approssimarsi dell’età adulta e in quella matura, il sonno non è più qualcosa di così continuo e “resistente ai vari fattori” esterni, fisiologici e psicologici, e proprio una non sufficiente idratazione può portare a vari problemi come apnee notturne ma anche la tradizionale necessità di doversi alzare durante la notte.

Il contesto del bere o non bere prima di dormire fa parte delle nostre abitudini e può essere modificato anche da ciò che abbiamo mangiato o se abbiamo “tirato tardi”. Molti scelgono di non bere affatto prima di dormire perchè questo può effettivamente portare a dover andare in bagno per funzioni ovviamente legate alla minzione, però i vantaggi sono comunque considerevoli nello scegliere di farlo: l’idratazione infatti poco prima di coricarsi può essere un ottimo metodo da parte dell’organismo per regolarizzare la temperatura corporea attraverso la sudorazione (che anche in inverno è sempre attiva seppur in maniera meno evidente rispetto a quando fa caldo), quindi contribuendo con un po’ d’acqua (è generalmente sufficiente bere un bicchiere e basta, a temperatura non troppo fredda) si incentiva l’organismo a restare in controllo eliminando nel contempo le scorie dallo stesso, magari agevolando il sonno e portandoci a dormire meglio.

Per evitare il fenomeno della nicturia, ossia l’impellenza la necessità di andare costantemente in bagno, è sufficiente apporre una grande attenzione nella tempistica del bere prima di andare a letto, essendo molto consigliabile farlo immediatamente prima di coricarsi, così l’organismo può effettivamente gestire in modo adeguato l’idratazione.

E’ qualcosa di molto personale ma facendolo diventare una forma di abitudine, gli effetti positivi sono decisamente più numerosi di quelli apparentemente negativi.

POTREBBE INTERESSARTI