Come pulire il forno incrostato? Ecco il metodo che sorprende tutti

Il forno costituisce nella sua variante conosciuta e presente in praticamente tutte le abitazioni, una generica forma di elettrodomestico che è divenuto tale con la diffusione dell’energia elettrica in tutte le case, condizione che ha portato una naturale popolarità di oggetti di questo tipo per “tutte le tasche” e dimensioni. Tutte le tipologie di forno però sono spiccatamente portate ad ospitare cibo di qualte tipologia tendono a sporcarsi e questo ci porta a dover fare i conti con il forno incrostato, capire come pulire l’elettrodomestico in questione può portare frustrazione.

Perchè l’incrostazione denota un po’ di trascuratezza che però è quasi inevitabile data la funzione.

Essendo però l’incrostazione generalmente definita dal cibo depositato e cotto, può essere “sconfitta” con dei rimedi naturali, senza fatica.

Forno incrostato, ecco come pulire l’elettrodomestico con il metodo della nonna

come pulire il forno incrostato

Il forno è soprattutto fondamentale per la cottura degli di cibi che naturalmente non sarebbero commestibili: la fase in questione porta generalmente anche le pientanze meno “sporcanti” a lasciare qualche traccia all’interno del forno.

A seconda del livello di incrostazione possiamo procedere utilizzando vari rimedi come il bicarbonato o l’aceto, in entrambi i casi questi vanno considerati come dei validi alleati ma anche dei parziali sostituti dei prodotti concepiti appositamente per la detergenza dell’elettrodomestico.

Se l’incrostazione è molto tenace possiamo sviluppare una forma di “pasta” composta da 3 parti di bicarbonato e 1 di acqua, quindi avrà questa un aspetto denso e compatto che potrà essere sfregata sulle superifci incrostate, mentre se lo sporco è meno resistente è sufficiente aggiungere 2-3 cucchiai di bicarbonato ad un litro d’acqua per ottenere una soluzione da spruzzare e applicare attivamente con una spugna morbida. E’ sempre una buona idea comunque coprire le zone delicate della parte interna del forno come le griglie, che possono essere inavvertitamente danneggiate dalle nostre operazioni di pulizia.

E’ però possibile anche utilizzare l’aceto per ammorbidire le incrostazioni, utilizzando un sistema molto funzionale e semplice, facendo bollire pentola d’acqua con un bicchiere d’aceto da inserire nel forno. Questo andrà lasciato acceso ad una temperatura di circa 150 gradi per 40 minuti, poi dopo averlo spento e lasciato raffreddare, potremo notare che l’azione del calore sull’aceto avrà ammorbidito tutto lo sporco seccato, e con una spugna e la soluzione rimasta nella pentola potremo rimuovere attivamente con facilità lo sporco che nel frattempo si sarà ammorbidito.

POTREBBE INTERESSARTI