Come lavare un piumino in lavatrice senza rovinarlo: ecco il metodo

La lavartrice ha senz’altro modificato in modo assoluto il concetto di pulizia dei vestiti ma non solo, in quanto quasi ogni tessuto sufficientemente “flessibile” può essere tranquillamente, con alcune accortenze poste ad un lavaggio in questo importantissimo elettrodomestico. Se molti capi sono chiaramente concepiti per essere lavati in lavatrice per altri come un piumino capire come lavare un elemento del genere può apparire più complicato.

Soprattutto per chi è alle prime armi, risulta essere apparentemente complesso, in realtà anche il piumino ha una enorme potenziale capacità di essere lavato in lavatrice.

Basta seguire qualche consiglio, come quelli che seguono nelle prossime righe.

Come lavare un piumino in lavatrice senza rovinarlo: ecco il metodo

Come lavare un piumino in lavatrice

Si fa riferimento al piumino come alla forma di “coperta” o trapunta che presenta una forma di imbottitura dal carattere morbido, generalmente costituita da piume e piumette, che possono essere di qualità più o meno alta.

La struttura stessa può costituire un problema in quanto il piumino tende a lavarsi con difficoltà in modo profondo se non viene posta una sufficiente attenzione.

In primo luogo non tutte le forme di piumini vanno lavati in lavatrice: alcuni sono molto pregiati ed è per questo motivo importantissimo, anzi necessario trovare l’etichetta che posta sullo stesso durante la fabbricazione, possa confermare questa peculiarità.

Se l’etichetta è presente conviene sempre scegliere poche forme di programmi generalmente concepiti appositamente o per i capi delicati, non superando mai la temperatura oltre i 30 gradi senza fare ricorso alla centrifuga di sorta che può effettivamente rovinare la consistenza. Se sono presenti macchie abbastanza resistenti è una buona idea pretrattare le singole “avversità” con un po’ di sapone di Marsiglia anche senza doverla fisicamente eliminare quanto tutt’alpiù ammorbidire.

Se è necessario utilizzare la centrifuga, non bisogna spingersi oltre la velocità di 800 giri al minuto e non è mai consigliabile fare ricorso all’ammorbidente, in quanto questo può lasciare tracce che possono poi necessitare un altro lavaggio. Se il piumino è pieno di pelucchi o pallini, sarebbe meglio lavarlo da solo in lavatrice, assieme ad un asciugamano oppure alcune palline da tennis che saranno in grado con la forza centrifuga di “attirare” questi fastidiosi elementi separandoli dal piumino.

Alla fine è bene distendere fin da subito, anche se umido, il piumino in modo da adattarlo alla forma naturale.

POTREBBE INTERESSARTI