Attenzione a piantare i pomodori ad Aprile: ecco cosa accade

Il pomodoro è senza ombra di dubbio uno dei grandi protagonisti dell’orto estivo dato che si tratta di una delle specie orticole più diffuse che è anche in grado di dare grandissime soddisfazioni al coltivatore. In questo articolo di oggi, infatti, ci occuperemo proprio di sapere come piantare i pomodori nel mese di Aprile.

Per mettere dei pomodori nel proprio orto, in genere, non conviene affatto seminare i semini in campo ma sarebbe molto meglio far crescere la piantina in vasetto per poi trapiantarla in terra in modo da anticipare la semina. Ad ogni modo, comunque, chi non ha confidenza con il semenzaio può comprare la piantina già direttamente pronta al vivaio.

Parlando dell’ideale momento del trapianto in genere questo corrisponde tra il mese aprile e maggio ed è comunque anche abbastanza delicato, dato che la pianta deve acclimatarsi in un ambiente completamente nuovo. In tal senso ci sono tutta una serie di semplici accorgimenti che aiutano e che possono limitare tutto lo shock da trapianto.

Come si devono piantare i pomodori

Il pomodoro è una pianta della famiglia delle solanacee, una stretta parente di peperoni, di patate e di melanzane. In ogni caso, per avere delle piantine di pomodoro da piantare abbiamo tre modi differenti di cui uno di queste è quello di ottenere la piantina partendo dal seme, facendo radicare una femminella di pomodoro, cosa che richiede, però, di avere una pianta già formata.

Durante la coltivazione, però, quando si esegue la sfemminellatura si può decidere di fare una talea con un rametto rimosso. Comunque sia, visto che moltissimi per comodità o magari per mancanza di tempo comprano delle piante è utile servirsi di qualche consiglio su come scegliere la pianta, in modo da comprarle in ottima salute.

Osservando le piantine all’interno del vivaio dobbiamo in primo luogo verificare che queste siano ben dritte, che abbiano un fusto robusto e delle foglie verdi. Ad ogni modo verifichiamo in modo particolare tutte le foglioline basali (specie quelle più in basso) che sono le prima ad ingiallire soprattutto in caso di stress della pianta stessa.

Quel che c’è da sapere sulla pianta di pomodoro è che il suo clima ideale è quello corrispondente a circa 20-25 gradi e soffre anche moltissimo il freddo eccessivo, insieme a tutte le temperature sotto ai 13 gradi che possono danneggiare la pianta fino a farla morire completamente.

Per questo motivo risulta essere fondamentale piantare i pomodori nel periodo più indicato, in modo che il loro periodo a dimora in campo possa coincidere con i mesi più caldi dell’anno, in cui non si avranno delle temperature eccessivamente basse.

piantare i pomodori
POTREBBE INTERESSARTI