Attenzione a bere acqua distillata: ecco cosa può accadere

Avete mai pensato di bere acqua distillata? La distillazione è una forma davvero piuttosto antica ed affidabile di purificazione dell’acqua che è nata intorno alla seconda guerra mondiale. Si tratta di un processo che produce dell’acqua limpida e ben pulita, che è quasi totalmente priva di minerali, di sostanze biologiche e chimiche oltre che di altre impurità varie.

L’acqua distillata viene molto spesso utilizzata per degli scopi di laboratorio ed anche per scopi industriali che richiedono dell’acqua ad elevata purezza. Tuttavia, ci sono comunque delle preoccupazioni abbastanza consolidate sul fatto che la mancanza di minerali e di altri oligoelementi sia assolutamente dannosa per la salute del nostro organismo.

Si dice spesso che questo processo privi il nostro corpo di minerali che risultano essere necessari e che rallentano il bilancio elettrolitico oltre che gli enzimi. La distillazione, comunque, non serve a rimuovere tutte le particelle che ci sono nell’acqua, ma rimuove comunque dei minerali come calcio, magnesio, ferro ed anche zinco.

Ecco le conseguenze del bere acqua distillata

Quanto detto qui sopra suggerisce anche che l’utilizzo a lungo termine dell’acqua distillata potrebbe avere degli effetti nocivi sui livelli di minerali che sono vitali nel nostro corpo. Per confermare quanto detto prendiamo il considerazione che negli anni ’80, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha studiato bene a fondo gli effetti dell’acqua demineralizzata e ha anche scoperto che berla fa fare molta più pipì.

La minzione è comunque particolarmente legata alla funzione renale e spinge il nostro corpo a scaricare molto più facilmente i liquidi. Inoltre, c’è anche da dire che la distillazione elimina gli elettroliti e diluisce tutte le concentrazioni di sieri vitali nel nostro corpo.

Basti pensare che in una giornata normale, il nostro corpo consuma sempre e costantemente dei minerali. Il “rabbocco” di questi livelli minerali è comunque vitale per la salute delle membrane cellulari, insieme all’equilibrio elettrolitico, alla funzione metabolica e a quella ormonale oltre che per l’uso di ossigeno.

In uno scenario di perfetta sopravvivenza sappiamo che il corpo perde la quantità di minerali molto più velocemente di quanto si possa pensare. In altre parole possiamo dire che, se possibile, cercate sempre di evitare l’uso a lungo termine di questo tipo di acqua distillata come fonte primaria per bere e per cucinare. La conseguente perdita di minerali nel nostro corpo potrebbe esporre a notevoli rischi per la nostra salute o addirittura inasprire quelli esistenti.

bere acqua distillata
POTREBBE INTERESSARTI