Allerta banconote false: ecco il trucco per riconoscerle

Le banconote e le monete presentano delle sofisticate misure di sicurezza, sempre in continua evoluzione ed inoltre sempre più efficaci per prevenire varie falsificazioni. Nonostante questo, risulta essere di fondamentale importanza, quando si fanno acquisti e pagamenti in

contanti, conoscere e saper verificare tutti gli elementi di sicurezza.

Quanto detto vale sia per le banconote che per le monete stesse in quanto è il modo migliore per proteggersi dalle numerose truffe che girano indisturbate e per evitare ogni perdita di denaro.

Le banconote false che si trovano più di frequente in circolazione sono sicuramente quelle da 20 e da 50 euro, insieme alle monete da 2 euro. Il fenomeno di questa falsificazione dell’euro risulta essere, comunque, sempre in continuo calo in Italia ed è anche costantemente monitorato dalle varie Autorità competenti.

Il Dipartimento del Tesoro si occupa di raccogliere i dati relativi alle banconote o alle monete che sono più sospette di falsità, avvalendosi anche del classico applicativo Simec Area Euro. Tale Sistema di monitoraggio è quello alimentato dalle segnalazioni provenienti da tutti i soggetti gestori del contante, come per esempio le banche e le Poste.

Quel che sappiamo su questo argomento è che di anno in anno il Tesoro pubblica un Rapporto statistico sulla falsificazione dell’euro, in cui sono riportate anche delle precise analisi di serie storiche e di quelle territoriali sul fenomeno stesso.

Ecco il trucco per riconoscere le banconote false

Le banconote sono tutte dotate di caratteristiche di sicurezza del tutto innovative e parlando a livello di elevato contenuto tecnologico, queste sono piuttosto difficili da imitare per i falsari e di conseguenza facili da controllare per i cittadini.

Esistono due serie di banconote in Euro: la prima serie e poi c’è la nuova serie, quella denominata Europa. Su entrambe queste serie compaiono poi delle immagini relative agli stili architettonici della storia d’arte europea mentre le banconote della seconda serie hanno delle caratteristiche di sicurezza decisamente più avanzate.

Infatti, quando si accettano delle banconote in pagamento sarebbe sempre il caso di verificarne la loro autenticità, al fine di evitare di ricevere un falso e perderne, così, il valore. Tutto ciò è molto semplice dato che basta solo toccare, guardare e muovere la banconota. Se toccate una banconota, potete subito sentire che la carta ha una particolare sonorità ed una consistenza particolare rispetto a quella commerciale.

Inoltre, ci sono alcune parti della banconota che sono stampate in rilievo e si possono percepire anche solo al tatto. Se guardate una banconota in controluce potete vedere il filo di sicurezza ed anche la filigrana. Inoltre, sulle banconote da 20 e da 50 euro della serie Europa, sopra la striscia argentata si può vedere la finestra con il ritratto di Europa: si tratta di una parte trasparente e ci si può guardare attraverso.

POTREBBE INTERESSARTI