Possiedi la pianta di Padre Pio? ecco cosa devi sapere per non farla seccare

La Zamioculcas è una bella pianta resistente che appartenente alla famiglia delle Aracee e che è meglio conosciuta come pianta di padre pio. Tutto questo deriva da alcune storie popolari che riferiscono che il santo ne tenesse una con sé, in camera sua.

La Zamioculcas è una pianta davvero molto amata soprattutto da chi ha davvero poco tempo da dedicare al giardinaggio dato che è molto resistente e non ha bisogno di cure particolari. Tuttavia, ci sono comunque alcuni semplici consigli da seguire al fine di avere una pianta bella e piuttosto forte.

Quel che sappiamo su questa pianta è che prospera soprattutto nei luoghi luminosi ma si adatta molto facilmente anche agli ambiente caratterizzati da una scarsa illuminazione. In tal senso è consigliabile metterla nei dintorni di una finestra che non riceva una luce solare particolarmente intensa e che sia, quindi, al riparo dai raggi più diretti.

Se si vive in una regione calda e umida, si può optare per coltivare la Zamioculcas in giardino, prediligendo sempre tutte quelle zone tranquille e non troppo soleggiate. Riguardo l’irrigazione sappiamo si deve effettuare solo quando il terreno è ben asciutto evitando di irrigarla troppo e di far cadere l’acqua direttamente sulle foglie.

Ecco come non fare seccare la pianta di padre pio: leggete qui

Per non far seccare questa bella pianta bisogna attenzionare la temperatura e possiamo dire che quella perfetta è compresa tra 18°C e i 24°C. Inoltre è chiaro che si sconsiglia di esporla a dei venti troppo forti, così come ad eccessivi sbalzi di temperatura e piogge continue anche se si tratta di una pianta che si adatta facilmente a tutti gli ambienti.

Per riuscire nell’intento di farla crescere sana e forte è importante conoscere tutto ciò che riguarda la potatura che è fattibile ed efficiente già in pochi passaggi se ci si occupa di eliminare tutte le foglie danneggiate.

Oltre a questo, però, se si ha intenzione di ridurre la lunghezza dei suoi rami, è necessario trovare una giuntura sulla parte superiore dello stesso e, per effettuare tali operazioni è sempre consigliabile usare guanti e forbici da giardinaggio.

Piccola curiosità utile: se la vostra pianta padre pio presenta delle foglie danneggiate o ingiallite, sarà possibile pulirle o rimuovere tutti gli eventuali parassiti con l’ausilio di un panno imbevuto di semplice acqua e sapone. Una volta che questo viene passato su tutte le foglie, sarà allora necessario passare anche un panno leggermente inumidito al fine di rimuovere i residui di sapone che vi sono rimasti sopra.

pianta di padre pio
POTREBBE INTERESSARTI