Piante grasse da esterno: ecco quelle resistenti al sole e al freddo

Le piante grasse da esterno che resistono al freddo non necessitano per forza di moltissime cure e sono anzi particolarmente ideali per chi ha poco tempo da dedicarle e soprattutto per non ha affatto il così detto “pollice verde”.

Attenzione, però, perché non tutte le piante grasse sono adatte per resistere al sole e al freddo e infatti bisogna saper scegliere quelle giuste al fine di mantenere rigoglioso lo spazio outdoor. Per potervi dare una mano in questa scelta, ecco per voi lettori, 4 specie di piante grasse che resisteranno al meglio tutto l’anno.

Partiamo subito con l’Agave americana, una pianta originaria del Messico, che si classifica proprio tra quelle piante grasse più indicate da tenere sul balcone o in giardino per tutto l’anno data la sua ottima resistenza sia al sole che al gelo. Questa pianta ha una crescita prosperosa e può anche raggiungere i 10 metri di altezza.

Caratterizzata da diverse foglie strette e lunghe, con delle striature alle volte bianche, altre gialle o perfino grigie, essa risulta altamente decorativa e soprattutto perfetta per rendere delizioso il vostro spazio esterno. E’ anche da piantare all’interno di un vaso o in piena terra ma deve essere innaffiata regolarmente prestando giusto un po’ di attenzione alla formazione di ristagni idrici.

Piante grasse che resistono al caldo e al freddo: eccone qualcuna

Il Cactus è senza dubbio tra le piante grasse da esterno che resistono maggiormente al freddo e infatti è particolarmente diffuso in Italia anche se ha origine americana. Ne esistono comunque di varie specie, molte delle quali sono perfette per decorare l’esterno in quanto si mantengono abbastanza rigogliose, sempre.

La varietà più diffusa è la Trichocereus pasacana, una tipologia caratterizzata da un fusto particolarmente carnoso e ricoperto da piccolissime spine aghiformi che possono essere lunghe anche fino a 15 centimetri.

Perfetta come pianta grassa decorativa da tenere anche dentro casa così come in giardino o magari sul balcone è una varietà di Echeveria, la lilacina, che ha le foglie a forma di rosa molto spesse e ben disposte a raggiera ricoperte da una leggera peluria che assume delle bellissime sfumature tendenti dal grigio perla fino al lilla.

La fioritura di questa affascinante pianta avviene in primavera, quando spuntano dei meravigliosi fiori rosa o arancio caratterizzati da lunghi steli che alle volte raggiungono anche i 30 cm di altezza.

Infine un’altra pianta indicata in tal senso è la Sedum spathulifolium, ottima soprattutto per la realizzazione di splendide bordure decorative. Si tratta di una pianta grassa caratterizzata da foglie raggruppate in piccole rose verdi e brillanti che è adatta alla piantagione in vasi ma anche in ciotole o altri contenitori e si sviluppa velocemente producendo dei fiorellini di colore giallo.

POTREBBE INTERESSARTI