Nessuno lo sapeva ma ecco come devi conservare i pomodori

Da sempre i nostri nonni ci hanno insegnato che ai loro tempi, nel momento in cui arrivava l’estate era buona abitudine preparare le varie conserve di pomodoro. Solitamente si usava comprare eccessive quantità di pomodori pachino o similari, sterilizzarne una buona parte e preparare una scorta di salsa e pelato utile per tutto il periodo invernale.

In realtà c’è da dire che ancora oggi moltissima gente cerca in tutti i modi di mantenere viva questa usanza mentre ci sono altri che la stanno intraprendendo dato i rincari eccessivi. Ad ogni modo in questo nostro articolo di oggi vogliamo mostrarvi come poter conservare il pomodoro in altri modi diversi, tutti molto semplici ma che vi permetteranno comunque di avere sempre a disposizione i pomodori per tutto il periodo invernale ed anche in diversi formati.

Queste regole che andremo a conoscere insieme, possono essere applicate comunque a qualsiasi formato di pomodori. E’ chiaro, però, che i pomodori più piccoli potranno essere conservati anche totalmente interi, ma per quel che riguarda i pomodori più grandi, vediamo che questi dovranno essere necessariamente tagliati.

Per meglio comprendere tutto quanto iniziamo lavando accuratamente i pomodori e privandoli completamente del loro picciolo; dopo di questo bisogna incidere ogni pomodoro con un coltello, creando un taglio laterale che si possa sviluppare per tutta la lunghezza.

Ecco il metodo migliore per conservare i pomodori, lo conoscevate?

Continuiamo riempiendo una pentola con dell’abbondate acqua e calandovi dentro tutti i pomodori cuocendoli per un periodo di circa 20 minuti. E’ bene sapere che, qualora dovesse essere necessario si dovrebbe ripetere questa operazione più e più volte fino a completamento dei pomodori.

Comunque sia, una volta ben cotti, si dovrebbero scolare i pomodori e con l’aiuto di un coltello si potrebbero spezzare, partendo dall’incisione che è stata fatta in precedenza. A questo punto si può procedere decidendo come conservare i pomodori, se interi o magari tagliati.

Nel primo caso se abbiamo a che fare con dei pomodori piccoli si devono adagiare in un boccaccio versandogli un cucchiaio di sale e coprendo il tutto con dell’acqua. Poi si procede chiudendo per bene i barattoli e bollendoli per 20 minuti e infine si procede capovolgendo i barattoli fino a che non si raffreddano.

Questi barattoli si possono tranquillamente conservare in dispensa anche per 1 anno per poterli poi utilizzare nel momento opportuno dato che possono essere utilizzate in modi diversi ed anche innovativi. Invece, per quanto riguarda la passata di pomodoro, si può utilizzare per creare molti piatti della tradizione come ad esempio il sugo alla bolognese mentre i pomodori interi possono essere utilizzati per la preparazione di piatti più semplici come ad esempio per decorare pizze e focacce. 

POTREBBE INTERESSARTI