Voyage à Nantes in inverno, a Natale e non solo: dalle mostre a La Folle Jounée

Date

Voyage à Nantes in inverno, a Natale e non solo: dalle mostre a La Folle Jounée

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Una città ricca di tesori storici, architettonici e artistici: Nantes è un piccolo gioiello della Francia, dove vale sempre la pena di organizzare un viaggio. La sua iconica linea verde tracciata sul suolo ne percorre il centro nevralgico locale e invita a non perdersi nulla del percorso. Da un patrimonio culturale del passato alle moderne opere di artisti talentuosi, la meraviglia è in ogni angolo e la destinazione si adatta, dunque, alle esigenze di tutti. L’offerta turistica del Voyage à Nantes, è facilmente fruibile, dall’oceano ai suoi vigneti, grazie al Pass7 giorni, ma la meta in questione si può vivere anche a piedi, lungo il suo cuore e sognare di tornare a visitarla ogni volta che è possibile.  

Il periodo natalizio

– Noël aux Nefs (Les Machines de l’île) :
dal 18 al 31 dicembre.
Illuminazioni e attività natalizie.

– Noël au Château (Château des ducs de Bretagne) :
dall’11 dicembre al 2 gennaio.
Visita notturna in famiglia, fanfara di Natale, concerto di Gospel

 Marché de Noël de Nantes :
dal 19 novembre al 24 dicembre 2021.

– L’Autre Marché (mercatino etico e solidale):
dal 27 novembre al 23 dicembre.

– Spettacolo suoni e luci Lucia:
dal 22 al 30 dicembre. Proiezioni sulla facciata della cattedrale Saint-Pierre e Saint-Paul e del Muséum d’Histoire Naturelle.

Nantes dall'alto
Nantes dall'alto

Festival e spettacoli

Dal 26 al 30 gennaio 2022, Nantes accoglie il più grande festival europeo di musica classica. La Folle Journée propone quasi 300 concerti e ospita i più grandi musicisti di oggi. La kermesse è giunta alla sua 27a edizione ed è dedicata a « Schubert, le voyageur », Schubert, il viaggiatore. Il fil rouge che unisce l’evento riguarda lo spirito di comunione fraterna e di convivialità, unito alla musica tipica del Romanticismo tedesco.

Mostre

Fino al prossimo 19 giugno 2022, all’interno de le Château des ducs de Bretagne, sarà visitabile l’installazione dal titolo L’abisso, Nantes nella tratta atlantica e la schiavitù coloniale (1707-1830). Con questo progetto le collezioni vengono proposte in una nuova prospettiva, per ricordare coloro che furono le vittime del sistema coloniale. Al di là della visione economica e commerciale abituale, la mostra rivela la complessa realtà di una città che fu negriera e schiavista.

Al Musée d’arts di Nantes, dal 26 novembre 2021 al 6 marzo 2022 è presente l’esposizione À la mode. « L’arte dell’apparenza nel XVIII secolo ». Qui, vengono confrontate per la prima volta le pitture e i costumi iconici del XVIII secolo. Si comprendono, così, le influenze reciproche tra il mondo artistico e la nascita della moda al secolo dei Lumi. Un’eccezionale collaborazione con il Palais Galliera, museo della Moda di Parigi; il museo dei Belle Arti di Dijon e il museo nazionale del Castello di Versailles e di Trianons.

Elefante Nantes
Elefante Nantes

Weekend da ricordare

Riposare in un posto speciale…

Micr’Home è assolutamente da provare, perché permette di dormire in un’opera d’arte immaginata per essere un alloggio arroccato nel pieno centro città e andare a far colazione alla Cigale, ristorante classificato monumento storico.

Un pasto gourmet

L’Atlantide 1874 – Maison Guého è il posto giusto per chi vuole passeggiare lungo uno dei più bei corsi d’acqua di Francia e approfittare di un pranzo stellato nel verdeggiante quadro del Manoir de la Régate.

@TRAVELGLOBE Riproduzione Riservata 

Nantes Cattedrale
Nantes Cattedrale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli
Correlati

SEI PRONTO AD ANDARE OLTRE?

Abbonati a TravelglobeOLTRE e accedi ai nostri contenuti speciali: contest fotografici, monografie, interviste e approfondimenti.