image_pdfimage_print

Treni fra arte, grafica e design

Date

Treni fra arte, grafica e design

di Redazione

Un racconto visivo di come il trasporto ferroviario sia progressivamente assurto a simbolo di spazio di confronto e di scambio.

a cura di Oreste Orvitti e Nicoletta Ossanna Cavadini.

Questo volume rappresenta un’indagine sulle valenze simboliche e immaginifiche dei treni attraverso l’arte, la grafica e il design: icona di modernità, il treno è stato ed è un luogo di relazione, scambio e commercio, ma anche di incontro e confronto tra culture, linguaggi e idee.

Gabriele Chiattone Gotthard-Bahn. Laghi di Como, Maggiore e Lugano, 1902 Cromolitografia, 127 x 74 cm Prestito FSS Historic Foto © FSS Historic
Gotthard Express pullman I. & II. Klasse Basel - Mailand Schweizerische Bundesbahnen. Intern. Schlafwagengesellscha, 1927 Cromolitografia, 99 x 62 cm Prestito FSS Historic Foto ©FSS Historic

Il tema è affrontato con diversi approcci grazie ai contributi di Stefano Maggi, Luigi Sansone, Mario Piazza, Roberto Scanarotti, Clive Lamming, Nicoletta Ossanna Cavadini, Remigio Ratti, Michael Robinson e alle schede curate da Sandro Guggiari, Gianfilippo Sansone Usellini, Susanne Hofacker, Raffaella Piccioni. La mostra e il catalogo indagano, in una visione tematico-cronologica, come il trasporto ferroviario abbia creato le basi per la crescita della società e dell’economia industriale e al tempo stesso abbia fornito suggestioni al mondo dell’arte nell’accezione più ampia del termine. Si scopre così il fascino esercitato dal treno e dalle locomotive sui Futuristi nelle opere “parolibere” di Filippo Tommaso Marinetti, Giacomo Balla, Umberto Boccioni e Fortunato Depero.

Pierre Zenobel A new blue train to the Cote d’Azur, 1928 Cromolitografia, 100 x 65 cm Collezione privata Alessandro Bellenda, Alassio Immagine © Marco Maria Pasqualini

Sul fronte del design l’età dell’oro delle locomotive a vapore della Belle Époque è coronata dalla realizzazione dell’Orient Express e dalle raffinate carrozze della Compagnie Internationale des Wagons-Lits, dove l’arredo è concepito per garantire comfort e bellezza. Si possono così ammirare le migliori espressioni del Liberty e dell’Art Déco nei lussuosi interni di René Prou, Suzanne Lalique-Haviland e René Lalique. Viene inoltre indagata la comunicazione visiva nei manifesti di rinomati artisti quali Cassandre, Leopoldo Metlicovitz, Gabriele Chiattone, Frederic Hugo d’Alési, Emil Schulthess, Rafael de Ochoa y Madrazo o ancora Jean Raoul Naurac, Willi Trapp, Hans Erni, Paul Gusset, Augusto Giacometti e Salvador Dalí. L’arte grafica legata ai treni è documentata da bozzetti, locandine storiche originali e, a complemento, cartoline e dépliant, orari ferroviari e menu, calendari e almanacchi, fotografie vintage e monete commemorative. Il tema del design è proposto infine attraverso oggetti iconici creati appositamente per il treno.

Treni tra arte, grafica e design edizione bilingue (italiano-inglese)
Edizioni SKIRA 24 × 24 cm, 368 pagine, 200 colori e b/n, brossura, ISBN 978-88-572-4724-3 € 36,00

Articoli
Correlati