Cerca
Close this search box.

Quanto costa la ristrutturazione della casa? Ecco un esempio di preventivo

Come per qualsiasi forma di bene necessario, anche l’abitazione non ha costi che si limitano all’acquisto ma anche alla gestione ed alla ristrutturazione di un locale, indifferentemente dalla dimensioni e dall’utilizzo. Conoscere quanto costa la ristrutturazione della casa è una delle domande allo stesso tempo più scontate che complicate parlando di abitazioni.

I fattori da tenere conto sono tantissimi, così come i costi che possono diventare estremamente proibitivi dopo magari aver stanziato un budget con obiettivi troppo “ottimistici”.

Ma a quanto ammonta mediamente la ristrutturazione di una casa? Proviamo a fare luce su una questione così importante.

Sai quanto costa la ristrutturazione di una casa? Ecco di cosa tenere conto

quanto costa ristrutturazione casa

La ristrutturazione è ovviamente necessaria per poter utilizzare l’abitazione per un lasso di tempo mediamente lungo ma è anche qualcosa di fondamentale per accrescere il valore dell’immobile in ottica ancora più “lunga” dal punto di vista tempistico.

In quasi tutti i casi infatti si sviluppa la necessità di contattare un’azienda che si occupa di tutta la procedura a partire dal preventivo fino alla lavorazione finale.

E per capire quanto costa ristrutturare una abitazione indifferentemente dalle nostre “volontà”, bisogna tenere conto di diversi fattori:

  • Il primo luogo, quali lavori e su quale estensione questi devono applicarsi, quindi è un valore legato anche alla data, se questi devono interessare “la base” della costruzione oppure ad esempio operazioni sicuramente utili ma di “contorno” come la riverniciatura, l’installazione di nuovi elettrodomestici oppure di infissi o altro.
  • Anche la località ed ovviamente le dimensioni del locale impattano in modo notevole sui costi: magari la stessa tipologia di lavori in altri ambiti ha una effettistica diversa a seconda della locazione, in quanto è difficile spendere meno di una quantità definita se la casa è mediamente di livello alto.
  • Chiaramente la metratura, in quanto i lavori a partire dalla quantità di materiali e dalla tempistica necessaria per portare tutto a termine nel giro di un lasso di tempo adeguato.
  • Infine, assolutamente fondamentale tenere conto di condizioni come imprevisti e costi non calcolati inizialmente.

Se una ristrutturazione parziale di un immobile mediamente collocato in un’area non eccessivamente centrale di una città può non superare i 6000 euro, il costo per una ristrutturazione più radicale non può discostarsi dai 500 euro a salire per metro quadro.

Va poi considerata l’adozione di una forma di “fondo di emergenza” per coprire costi eventuali non previsti, generalmente in questo caso non si sceglie mai di “scendere” sotto l’equivalente del 10 % del budget totale concepito dopo un primo calcolo.

POTREBBE INTERESSARTI