Cerca
Close this search box.

Postepay evolution: costi che nessuno conosce, ecco quali sono

Il contesto delle carte prepagate, ossia forme di tessere unite a forme di conti spesso non legati a veri e propri ambiti bancari, è stato modificato in modo importante dallo sviluppo di Postepay, che prima di essere singolarmente la carta prepagata più amata dagli italiani ancora oggi, è costituita da una serie di servizi estremamente diversificati che rendono in particolare la Postepay Evolution , che è senz’altro la forma “preferita” ad essere molto apprezzata. Non tutti sanno però che bisogna tenere conto di alcuni costi legati all’adozione ma anche al “mantnenimento” della Postepay Evolution.

Sono generalmente costi alla portata di tutti o quasi, ma vanno comunque interpretati prima di acquisirne una.

Di quali costi si tratta? Ed in quali condizioni si applicano effettivamente parlando?

I costi della Postepay Evolution: ecco quali sono

postepay evolution costi

La Postepay Evolution è infatti l’unica della “famiglia Postepay” che ha un costo di utilizzo mensile, ossia una forma di “abbonamento” che risulta essere necessario per provvedere all’utilizzo della tessera in ogni sua funzione.

Si parla di una forma di “tariffa” che oggi ammonta a 15 euro l’anno, importo che viene solitamente “detratto” direttamente da Postepay SpA dal saldo presente, e che viene ovviamente “giustificato” dalle varie forme di servizi aggiuntivi, uno su tutti la presenza dell’IBAN che rende questa tessera a circuito Mastercard, impiegabile quindi sia nei negozi fisici ma anche online, vera e propria “identità” della Postepay.

Il “costo iniziale” invece è come per altre Postepay “fisiche” (esiste infatti anche la Digital) ammonta a 5 euro a cui vanno sommati 15 euro di ricarica minima sulla carta da pagare quando presso l’ufficio postale sostanzialmente si fa richiesta.

Va anche calcolato il costo legato ad alcune operazioni come i bonifici possibili in quanto l’IBAN rende questo strumento effettivamente legato alla possibilità, si tratta di una “tariffa” pari a 1,00 euro se eseguito online o dall’app Postepay oppure di 3,50 euro se eseguito da Ufficio Postale, mentre con un importo aggiuntivo di 1 euro si può contare anche sul bonifico istantaneo. Condizione da non sottovalutare visto che altre carte legate a banche che sono altresì gratuite, conferiscono la possibilità di fare un bonifico anche gratuitamente.

Come ogni forma di carta, conto o libretto postale / bancario anche la Postepay Evolution risulta essere legata all’imposta di bollo, che viene calcolata sulla base di 34,20 euro all’anno per le persone fisiche quindi gli utenti privati, se la giacenza media supera i 5000 euro annui.

Anche in questo caso l’eventuale importo viene “detratto” automaticamente dal saldo, generalmente a inizio anno.

POTREBBE INTERESSARTI