Cerca
Close this search box.

Pianta da siepi: ecco la migliore per il tuo giardino

Il giardino viene interpretato culturalmente come qualcosa di profondamente estetico ma che cela neanche in maniera troppo velata anche una antica quanto ancora attuale natura “divisoria” o comunque di delimitazione tra varie sezioni e proprietà: fin dai tempi antichi si è fatto ricorso alle varie forme di siepi, attraverso varie tipologie di pianta e vegetali di vario tipo per “dividere” e delimitare porzioni di territorio.

Oggi questo mantiene prevalentemente una funzione di estetica ma anche di condizione di privacy, per questo motivo sono state identificate alcune forme di pianta particolarmente adatte da essere utilizzate per le siepi.

Ma qual è la migliore in assoluto per struttura, costi e rapidità di crescita? Proviamo a scoprirlo insieme.

La migliore pianta da siepi per il giardino: ecco qual è

pianta da siepi

La siepe è letteralmente una forma di delimitazione di carattere vegetale, quasi sempre concepita attraverso una crescita regolarizzata di una o più piante nella stessa porzione e progressivamente indirizzate attraverso una forma specifica che ha una funzione ovviamente “visiva” ma anche legata alla biodiversità ambientale.

Una siepe quindi, se sviluppata in maniera corretta, fa ricorso quasi sempre a generi di piante di carattere arbustivo o arboreo, in quanto queste presentano una crescita ed una capacità di sviluppo importante. Ma ovviamente non tutte sono uguali, alcune varianti di specie derivano da selezioni anche piuttosto antiche.

Non esiste una sola “buona” siepe ma alcune specie che sono particolarmente indicate, e trattandosi di vari contesti, ad esempio in terreno o in vaso, ma anche alcune specie che devono sopravvivere e crescere in contesti umidi o secchi, caldi o freddi, è una buona idea offrire una scelta tra specie.

Tra le varianti più utilizzate per una siepe a carattere arbustivo e di tipo rustico, figura in Lauroceraso che cresce molto rapidamente e spontaneamente in buona parte degli ambienti temperati come quelli mediterranei: somiglia vagamente nella struttura delle foglie e nel comportamento arbustivo all’alloro ma rispetto a quest’ultimo può raggiungere anche i 4-6 metri circa di altezza ed oltre i 4 metri di larghezza (anche se oltre i 3 metri tende ad avere una crescita meno rapida). Le foglie così come i fiori però sono tossici anche per gli esseri umani quindi non risulta essere una buona scelta se abbiamo animali o bambini.

E’ però molto facile da curare e cresce molto spontaneamente, costituendo una ottima scelta per una siepe, non richiedendo terreni specifici o particolarmente ricchi di sostanze molto nutritive.

POTREBBE INTERESSARTI