Pasqua a Merano: tradizioni e curiosità da scoprire in vacanza

Date

Pasqua a Merano: tradizioni e curiosità da scoprire in vacanza

di Francesca Spanò|@francynefertiti

Dalle uova dipinte, alle tradizioni a tavola: a Merano, e in tutto l’Alto Adige, la Pasqua è un momento molto atteso e sentito e ci si prepara a viverlo nel migliore dei modi. Nel territorio tirolese, insomma, nulla è lasciato al caso e tutti si impegnano per portare avanti usi locali, che si tramandano ormai da generazioni.

A tavola si prepara il pane di Pasqua

Dopo un sapiente impasto, il pane è pronto a essere infornato e nell’aria il profumo di anice investe tutto. In Alto Adige, in questo periodo si mangia anche un pane dolce, il “Fochaz”, che viene regalato ai bimbi dai padrini e dalle madrine del battesimo. Ha la forma di una gallina per le bambine e di un coniglio per i maschietti. Per cucinarlo serve farina di grano tenero tipo 00, latte, burro e zucchero.

Pasqua Merano
Pasqua Merano

Per decorazione, ecco le uova colorate

Tradizione vuole che le uova si colorino il Giovedì Santo, attraverso differenti metodi. Qualcuno utilizza il brodo vegetale, mentre altri preferiscono le bucce delle cipolle rosse. Nel primo caso, bisogna far bollire le uova nell’acqua per una decina di minuti e poi far bollire le parti vegetali con poca acqua e qualche goccia di aceto, per una quarantina di minuti. Dopo aver filtrato il brodo, basta immergere le uova, che avranno colori più o meno intensi a seconda del tempo in cui si terranno in ammollo. Le piante che danno colore sono: le bucce di cipolla per il rosso-marrone, le barbabietole per il rosso-viola, le bacche di sambuco per il grigio-blu, i fiori di camomilla per il giallo e gli spinaci per il verde.

Il gioco di Pasqua: il Pecken

Si prendono in mano due uova sode, si stringono nel pugno e si lascia scoperta l’estremità: una contro l’altra e quella che rimane intera vince.

Panorama Merano
Panorama Merano

La cesta di Pasqua

Molta emozione scatena, soprattutto nei più giovani, la preparazione della tradizionale cesta pasquale per portare il cibo. All’interno si inseriscono pane e prosciutto, rafano, vino bianco e uova colorate e la domenica di Pasqua, la cesta viene portata in chiesa per essere benedetta. Al ritorno si procede con la degustazione in famiglia, prima di provare altri piatti tipici della cucina altoatesina. Si va dagli asparagi con salsa bolzanina, all’agnello o pecora con gli occhiali della Val di Fubes, per concludere con le uova di cioccolato.

Evento pasquale a Merano

Il lunedì dell’Angelo (Pasquetta) si svolgerà la 124esima edizione delle Corse Tradizionali dei cavalli Haflinger. Questi ultimi hanno il manto sauro e la bionda criniera, sono tipici della zona e correranno all’Ippodromo di Merano dalle 11:00. Prima ci sarà una sfilata dei partecipanti con bande e gruppi folcloristici lungo le vie del centro. 

TRAVELGLOBE Riproduzione Riservata

Articoli
Correlati