Oranjestad, Aruba coloniale

DatA

Oranjestad, Aruba coloniale

image_pdfimage_print

aruba

di Federica Giuliani | @traveltotaste

Oranjestad, la capitale di Aruba, è stata fondata nel 1796 al intorno al Forte Zoutman, che ancora oggi è una delle attrazioni più gettonate. La città portuale è vivace e colorata, frutto dell’architettura olandese e spagnola: le case, infatti, sono basse e tinte di colori pastello. Un mix di culture che conferisce alla città un fascino del tutto particolare.

Cosa vedere a Oranjestad

Fort Zoutman, il più antico edificio di Aruba, fu costruito a protezione dai pirati mentre la Torre di Willem III fu un tempo faro e orologio pubblico. Il Museo Storico, situato tra i due edifici, ospita una mostra permanente che illustra i principali eventi della storia di Aruba e mostre temporanee a tema.

Il Museo Archeologico, invece, è ospitato nella storica residenza della famiglia Ecury nel centro di Oranjestad; si tratta di un interessante e moderno museo che custodisce il patrimonio culturale di Aruba e molti reperti archeologici.

L’economia di Aruba, un tempo, dipendeva dall’aloe a cui è stato dedicato un museo, che si trova presso la piantagione di Hato, fuori della città, che risale al 1890, e ne racconta l’affascinante storia. Dove oggi si trova il moderno stabilimento dove si realizzano i prodotti che vengono esportati in tutto il mondo, nel 1890 i contadini lavoravano a mano le prime piante di Aloe Vera. Data la sua alta qualità, l’Aloe di Aruba viene denominata “World’s Finest Aloe® Since 1890”. Ogni prodotto contiene 100%  di gel di aloe appena raccolto e trattato per mantenere le proprietà altamente idratanti.

Muoversi in città è semplice grazie al tram state-of-the-art, istituito nel 2012: collega il terminal delle navi da crociera con il centro e percorre interamente la strada principale; il tram fa sei fermate, vicino ai luoghi turistici più importanti.

Link: Turismo ad Aruba

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Articoli
Correlati