La Foresta in Punta di Piedi: camminare scalzi alle porte di Torino

DatA

La Foresta in Punta di Piedi: camminare scalzi alle porte di Torino

 

di Federica Giuliani | Instagram 

Non dimenticate che la terra si diletta a sentire i vostri piedi nudi e i venti desiderano intensamente giocare con i vostri capelli. Khalil Gibran

Camminare scalzi fa bene alla circolazione sanguigna, ai piedi che si rafforzano, migliora la postura, permette un massaggio naturale e ha il potere di regalare pace alla mente. In particolare, il contatto con l’erba appena tagliata oppure con la sabbia. Mentre si cammina, è importante concentrarsi sulle sensazioni che si avvertono sotto la pianta dei piedi. È vero che le scarpe proteggono, ma spesso inibiscono l’ascolto.

Il barefooting è un’esperienza da vivere anche nel Parco Naturale La Mandria dove, presso la Cascina Brero, è possibile immergersi nel bosco e nelle sue meraviglie per imparare a prestare attenzione ai suoni, alle forme e alle superfici, giocando anche un po’.

La Foresta in Punta di Piedi è un sentiero di circa 600 metri con 28 postazioni sensoriali. Un nuovo modo percettivo di conoscere la natura nato tra Italia e Francia: gli altri luoghi del circuito dove praticare barefooting si trovano ad Annecy, Aosta e Cuneo.

Il percorso è aperto il sabato e la domenica con visite libere o, su prenotazione, anche in altri giorni accompagnati dalle guide del parco.

Per l’elenco completo delle iniziative ed escursioni, consultare il sito www.arnicatorino.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Articoli
Correlati

SEI PRONTO AD ANDARE OLTRE?

Abbonati a TravelglobeOLTRE e accedi ai nostri contenuti speciali: contest fotografici, monografie, interviste e approfondimenti.