Irlanda sostenibile: avventure mozzafiato e turismo green

Date

Irlanda sostenibile: avventure mozzafiato e turismo green

di Francesca Spanò |@francynefertiti

Viaggi e sostenibilità: un nuovo binomio che sembra funzionare sempre di più. Sono, infatti, in aumento coloro che vogliono riprendere una vita normale dopo due anni di pandemia e concedersi una vacanza, rispettando però l’ambiente durante la permanenza fuori. Il soggiorno dall’anima green, è ancora più richiesto in Paesi come l’Irlanda, ricca di vegetazione nell’aspetto e pronta ad accogliere nuovi turisti.

Una vacanza “verde” in Irlanda

In cima alle priorità per un turismo accessibile e in grado di bandire ogni spreco, c’è il desiderio dunque di creare un’offerta che sia il più possibile amica dell’ambiente e legata alla sostenibilità sociale. Si moltiplicano, perciò, negli ultimi tempi strutture e attrazioni a ridotto impatto ecologico e adesso che le rotte sono di nuovo percorribili, i visitatori troveranno sull’argomento interessanti novità.

Montalto Gardens
Montalto Gardens

Dalla Wild Atlantic Way all’Irlanda del Nord

Chi ama il turismo lento, in Irlanda come in qualunque parte del mondo, sa che camminare è in grado di donare notevoli benefici psico-fisici. In questo caso, amerà molto il tratto denominato Ulster-Irlanda dell’International Appalachian Trail, che aggiunge un ulteriore percorso a una delle reti di sentieri più estese del mondo, partita dagli Stati Uniti ed estesa fino al Canada, all’Islanda, all’isola d’Irlanda e oltre. Questo nuovo sentiero inizia sulla costa occidentale della contea di Donegal, nella Repubblica di Irlanda, partendo dalle spettacolari scogliere di Slieve e proseguendo poi fino in Irlanda del Nord, attraverso i grandi spazi aperti delle Sperrin Mountains, lungo la frastagliata Causeway Coast, e attraverso le Glens of Antrim, per finire al porto di Larne. I paesaggi lungo un tracciato esteso per circa 450 km sono molto diversi e si può decidere di percorrerli per intero o di dividerli in tappe o, ancora, di seguirne una porzione in un solo giorno. Di certo, il giro comprende monumenti storici, panorami mozzafiato, aree di grande bellezza naturalistica e siti patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Wild Atlantic Way

La sostenibilità, a volte, fa rima con moderni supporti digitali, che possono permettere di godere al meglio delle opportunità verdi del territorio. L’obiettivo è quello di riunire e rendere facilmente fruibili le più belle passeggiate e trekking per ogni livello di preparazione del West Cork, unendo green e sostenibilità. Failte Ireland e Pure Cork hanno inserito i percorsi di quest’area, accreditati dal National Trails Office, in un unico opuscolo digitale per la zona che può essere visualizzato qui. In più, sono comprese soste legate alla gastronomia, alle attività all’aperto, itinerari tematici, hotel a quattro stelle, campeggi e località glamping. 

Airfield Estate
Airfield Estate

Dublino

Airfield Estate è un’oasi per chi ama i bei giardini e adora vedere gli animali in libertà o come si produce cibo. Si sviluppa su una superficie di circa 2,5 ettari e include aree per frutteti, orti biologici, un giardino murato ornamentale e altre piccole perle naturalistiche, che prosperano grazie al clima temperato di Dublino Sud. Merita una visita per una rilassante passeggiata, seguire un corso di cucina e scegliere qualcosa da comprare al mercato contadino che ospita ogni fine settimana.

Traghetti Ireland’s Eye Ferries, per un’isola piena di tesori naturalistici

Chi torna da Dublino e vuol scoprire la zona extra urbana può prendere un traghetto per raggiungere l’isola rocciosa appena a nord di Howth, chiamata Ireland’s Eye, casa di foche e uccelli marini tra cui figurano sule, urie, cormorani, gabbiani e pulcinelle di mare. Grazie all’Ireland’s Eye Tour, si può navigare intorno all’isola, osservando da vicino la loro vita e i loro habitat. E durante il giro si parla santi leggendari, predoni e addirittura di un omicidio in epoca vittoriana, che trasportano il visitatore tra mille avventure.

Ireland’s Hidden Heartlands

Questo è il cuore verde d’Irlanda, attraversato da una fitta rete di vie d’acqua, di cui la più importante è lo Shannon, il fiume più lungo di tutta l’isola. La sostenibilità è una dimensione che caratterizza fortemente questa zona e molte delle esperienze che si possono vivere. Tra le più divertenti quelle proposte da Mid Ireland Adventure, parte del programma di Ireland’s Leave no Trace. Durante il giro si seguono sentieri meno battuti nei suggestivi paesaggi delle gloriose Slieve Bloom Mountains, la catena montuosa più antica d’Europa, o sulle acque gloriose dello Shannon e del Grand Canal. Si fa kayak, canoa canadese o anche SUP o, ancora, trekking, escursioni in bici e attività divertenti come il tiro con l’arco.

Ireland’s Ancient East Wild Rooms

Si tratta di “camere nella natura”, per soggiorni eco-luxury con il verde in primo piano. Sono raffinatissimi cubi in legno, dotati di tutti i comfort e dal design minimal chic e sorgono a Tara Hill, nella contea di Wexford. Una parete, è tutta di vetro e senza nemmeno alzarsi dal letto si riescono ad ammirare momenti bellissimi come l’alba o il tramonto, con le loro tavolozza di colori che giocano con il verde della vegetazione da cui si è circondati. Ecco il link di riferimento: www.thewildrooms.com

Hillsborought Castle
Hillsborought Castle

Belfast, città a misura ambiente

Belfast è entrata nell’ultima Top 20 del Global Destination Sustainability Movement ed è una città con un’identità fortemente legata all’industria, che permette di vivere grandi esperienze turistiche. Tra le risorse più interessanti, sicuramente, i trail come quello di 7,2 km di Cave Hill (https://walkni.com/walks/cave-hill-country-park ) o la riqualificazione dei circa 18 km di alzaia accessibile a pedoni e ciclisti lungo in fiume Lagan (https://walkni.com/walks/lagan-towpath). E poi ci sono gli speciali come il St. George’s Market, edificio vittoriano che il sabato si concentra sui produttori del territorio.

Hidden Huntley, piccolo tesoro verde e di gusto

Si tratta di una esperienza gastronomica a piedi pensata per piccoli gruppi, curata da una guida privata che narra storie di cibo e famiglia, in un magnifico paesaggio naturalistico: dopo una mattinata esplorando l’incantevole zona dei parchi della Lagan Valley, vicino a Belfast, si arriva a Huntley House: giardino privato e oasi di pace e tranquillità, protetto da mura risalenti al XIX secolo, in cui gustare un meraviglioso pranzo all’aperto, a base di prodotti locali biologici e di stagione. Successivamente, ci si reca nella tenuta con la proprietaria Antonia Malcolm, che ne racconta l’affascinante storia e alcuni curiosi aneddoti. https://walkitoffni.com

Montalto Estate: giardini ritrovati per bellissime esperienze

La proprietà risale al 1600, ma è stata aperta al pubblico recentemente ed è una zona bellissima per chi ama i giardini dal lungo passato e ben curati. Nati da un’idea del “padre del giardinaggio irlandese” Sir Arthur Rawdon, i giardini ospitano anche una fantastica selezione di piante esotiche. Il sito di riferimento è: https://montaltoestate.com

Hillsborough Castle & Gardens: un bene storico votato al verde

Un luogo simbolo del potere è diventato amico dell’ambiente e la sua identità, adesso, è tutta legata alla tutela del verde. In tal modo, accanto alle fastose stanze di Hillsborough, residenza ufficiale della regina Elisabetta in Irlanda del Nord, ci sono meravigliosi giardini e aree verdi di oltre 40 ettari tutte da esplorare. Parte della tenuta, un orto del XVIII secolo riportato al suo antico splendore è visitabile, in più si possono anche scoprire alcune stanze. 

TRAVELGLOBE @Riproduzione Riservata

 

Articoli
Correlati