Cerca
Close this search box.

Cosa piantare a giugno: ecco la lista aggiornata del giardiniere

Ogni mese definisce un ritmo specifico nella vita di una pianta coltivata ma anche di tipo “selvatico” ma anche chi è un appassionato di giardinaggio della prima ora o un vero esperto, deve comprendere quali piante è necessario iniziare a coltivare in mesi specifici. Giugno appare come una mensilità estremamente diversificata nella loro genesi sono varie le forme di piante dalla tipologia più disparata, da piantare durante il mese di giugno. Diversificando un po’ cosa meglio da piantare a giugno?

Sono davvero molte le varianti di specie vegetali che proprio in questo mese che di fatto “inizia l’estate”.

Su quali nello specifico è meglio puntare? Proviamo a comprendere il contesto in questo mese così specifico ed unico.

Ecco cosa piantare a giugno, secondo l’esperto: lo sapevi?

cosa piantare a giugno

Giugno infatti in un’area come quella che presenta una posizione centrale nel mar Mediterraneo è quantomeno importante nello sviluppo di una certa prolificità di specie che da sempre hanno reso l’Italia estremamente appetita anche dalle varie dominazioni estere.

Molto prolifiche e che non richiedono particolari cure se non la tradizionale quanto minima “manutenzione” le varie erbe aromatiche del contesto mediterraneo, come salvia e basilico oltre al rosmarino. In particolare il rosmarino è davvero adatto anche a chi non è dotato di pollice verde, e può essere anche moltiplicato tramite talea.

Anche ortaggi e legumi come carota, cavolo cappuccio, vari tipi di fagioli, varie tipologie di cavoli, il sedano oltre alle cosiddette varianti “tardive” del pomodoro.

E’ insomma il mese degli ortaggi ma anche dei fiori, che nelle condizioni non troppo estreme dal punto di vista della temperatura, risulta essere ideale se abbiamo l’intenzione di piantare varianti floreali come i garofani, il girasole, ma anche le azalee, i gerani, le petunie e gran parte delle piante da fiore dal carattere arbustivo. Sono infatti anche queste le varianti che iniziano davvero a svilupparsi sia tramite semina che tramite impianto, durante il periodo estivo. Rientrano nella categoria di quelle “ok” durante il periodo estivo anche svariate tipologie di rose.

Vanno incluse anche le numerose piante sempreverdi quindi non specificamente stagionali come il nontiscordardime che può essere sia semiata che piantata durante la prima fase del periodo estivo.

POTREBBE INTERESSARTI