Cerca
Close this search box.

Conosci queste piante da esterno rampicanti? Ecco le più belle

Il contesto delle piante da esterno è ampio ed in qualche modo evidenzia anche la ricerca verso l’esoticità che deve sposarsi anche con quello del design, le rampicanti costituiscono una vera e propria unicità nell’ambito botanico con tantissime varianti che riescono ad adattarsi all’ambiente circostante per sopravvivere. Tra le piante rampicanti da esterno figurano molte già presenti nel vecchio continente ma anche tante altre che sono “nuove” risultano essere molto interessanti.

La funzione della pianta rampicante è sicuramente estetica ma anche pratica in quanto può essere liberamente impiegata per “celare” alcune sezioni di muri o altro.

Ma quali sono quelle globalmente più indicate e consigliabili da esterno? Proviamo ad esaminarne alcune.

Le migliori piante da esterno rampicanti: ecco quali sono

piante da esterno rampicanti

La pianta rampicante affascina da sempre come concetto, essendo qualcosa che nell’ambito della botanica è stato concepito tramite evoluzione ad “appoggiarsi” fisicamente ad altre piante o strutture, generalmente per ottenere una fioritura migliore ma anche per avere accesso alla luce in modo preciso e corretto.

Da esterno sono impiegate per offrire una protezione dalle intemperie ma anche dal sole, oltre che celare ad esempio sezioni di muri non propriamente gradevoli.

Fa parte del contesto dei “ranuncoli” ad esempio la Clematis o clematide, che risulta essere la scelta adatta se viviamo in contesti abbastanza freddi. Fiorisce durante la primavera e l’estate, e sono comunque rientranti nell’ambito delle piante sempreverdi, vanno potate relativamente spesso in quanto allo stato “brado” possono crescere anche oltre la decina di metri, le foglie sono abbastanza larghe e non ha bisogno di grande cura, i fiori sono molto colorati e gradevoli.

Rilevante quanto diffuso è invece il falso gelsomino, nome comune di una pianta che si chiama Trachelospermum jasminoides e sviluppa fiori a grappolo, pianta indicata soprattutto per riparare dal sole sezioni, ma anche ad esempio per le siepi. Ha bisogno di abbastanza luce per crescere bene, di contro è resistente (abbastanza) alle intemperie, eccezion fatta i climi molto secchi che tendono a farla perire.

La pianta del Caprifoglio, di origine asiatica, è molto rustica ed adatta a quasi ogni contesto, non ama però il sole troppo forte, anzi cresce meglio in zone ombrate o mezz’ombrate. Il contesto migliore è per l’appunto quello temperato e non battuto dal sole, cresce piuttosto velocemente e genera fiori decisamente belli e profumati.

Impossibile non menzionare il Glicine, addirittura fin troppo aggressiva se non viene tenuta a bada, perfetta per cancelli di legno, recinsioni o vecchie abitazioni, pianta sempreverde resistente a quasi ogni condizione e temperatura.

POTREBBE INTERESSARTI