Cerca
Close this search box.

Come usare l’acqua dell’asciugatrice per stirare: ecco il metodo

I vari elettrodomestici legati all’utilizzo “pulente” hanno la caratteristica di essere tra quelli maggiormente “visionati” durante l’acquisto, soprattutto negli ultimi anni, dato l’interesse maggiore nei confronti del consumo sia energetico che di altre risorse, come acqua ad esempio, per questo sempre più spesso si fa ricorso a trucchi pratici magari anche “antichi” per economizzare e riciclare qualcosa. E’ infatti possibile ad esempio utilizzare l’acqua di “scarto” dell’asciugatrice per stirare, così da non gettare una risorsa che è sicuramente considerata per l’appunto “di troppo”.

Il web è molto ricco di soluzioni di questo tipo di cui però la veridicità è in alcuni casi accentuata, se non totalmente falsa o comunque legata ad una scarsa applicazione.

Ma come si può impiegare l’acqua dell’asciugatrice per stirare? Esiste un metodo conosciuto.

Usare l’acqua dell’asciugatrice per stirare: come fare?

Come usare l'acqua dell'asciugatrice per stirare ecco il metodo

Meno diffusa di lavatrice e lavastoviglie, l’asciugatrice tradisce già dal nome la sua funzione, ossia è molto simile proprio alla lavatrice ma è disposta all’eliminazione pressochè totale dell’umidità dal cestello, locazione dove vengono disposti gli abiti da asciugare, condizione che viene portata a termine da una forma di rimozione dell’umidità da un flusso caldo.

Parte dell’umidità però resta nell’asciugatrice e viene solitamente disposta in una sezione specifica dell’elettrodomestico per essere poi eliminata.

Essendo l’acqua dell’asciugatrice comunque sufficientemente ricca di elementi, derivati dal precedente lavaggio degli abiti, può essere impiegata come “riciclata” ad esempio per innaffiare le piante, essendo relativamente povera di minerali, ma anche e soprattutto per essere impiegata per far tornare lucidi gli oggetti in acciaio inox, utilizzata per l’ammollo ma anche per l’eliminazione della patina opaca da questi oggetti.

Infine, la sopracitata proprietà di essere impiegata anche per stirare, ad esempio nel serbatoio del ferro da stiro, condizione che viene considerata utile proprio perchè ricca di elementi aggiunti detergenti oltre al fatto che è molto povera di calcare.

La condizione però non è sempre giusta, in quanto l’acqua dell’asciugatrice non è adatta nativamente a questa funzione, e deve essere quildi filtrata, anche utilizzando una garza o un tessuto sufficientemente fitto nelle maglie: basterà semplicemente far scorrere l’acqua in questione attraverso una garza ed il prodotto risultante potrà essere utilizzato per stirare, ma è meglio disporla in uno spruzzino e non nella caldaia: anche se filtrata resta estremamente facile otturare quest’ultima con gli elementi che sono contenuti nell’acqua dell’asciugatrice.

Sostanzialmente è meglio non utilizzare indiscriminatmente l’acqua dell’asciugatrice.

POTREBBE INTERESSARTI