Cerca
Close this search box.

Come sistemare un maglione infeltrito: ecco il trucco della nonna

Anche se oramai ci avviciamo naturalmente sempre più rapidamente alla stagione estiva, risulta essere importante sistemare gli abiti “pesanti” in quanto nel giro non troppi mesi questi torneranno sicuramente utili se non addirittura indispensabili. Il problema della maggior parte dei maglioni relativo alla conservazione ma anche all’estetica è portato ad essere senz’altro la poca gradevole capacità di infeltrirsi. Recuperare e quindi sistemare un maglione effettivamente infeltrito risulta essere un tipo di procedura indispensabile per ridare un bell’aspetto a questo particolare capo, ma come fare?

Esistono numerosi metodi, prodotti specifici e strumenti appositamente concepiti, il tutto va associato anche ad una dose di “saggezza” portata avanti da metodi riconosciuti.

Come sistemare un maglione infeltrito? Proviamo a seguire un trucco conosciuto da svariati decenni.

Maglione infeltrito? Ecco come sistemare tutto con il rimedio della nonna

come sistemare un maglione infeltrito

I maglioni di lana sono senz’altro comodi e sufficientemente facili da custodire e da “gestire” ma se non opportunamente conservati e lavati nei metodi giusti tendono a modificarsi nella loro composizione fatta di fibre: la lana è composta attraverso fibre “stirate” e lavorate, ed un lavaggio troppo importante o sviluppato con metodi errati porta a questo effetto.

Nello specifico più che nei detergenti (ne esistono di specifici per la lana) è la temperatura dell’acqua ed il tempo che restano a contatto con l’umidità a sviluppare questo effetto.

Il rimedio sicuramente più conosciuto e semplice, quindi poco impegnativo ed adatto a tutti è facilmente sviluppabile, basta impiegare un contenitore di acqua a temperatura ambiente, aggiungere alcuni cucchiai di bicarbonato di sodio ed in questa semplice soluzione immergere e tenere in ammollo il nostro maglione oramai infeltrito. Si tratta della principale “problematica” che porta magari un capo di abbigliamento realizzato in lana ad apparire vecchio anche se non lo è davvero.

Più tempo questo resterà ammollo, meglio sarà, la migliore forma di risultato si può ottenere lasciandolo almeno 24 ore. Poi sarà sufficiente risciacquarlo e lasciarlo asciugare.

Se il maglione è ancora più infleltrito possiamo riscaldare una pentola grande di acqua fino a raggiungere una temperatura tra i 75 ed 85 gradi centigradi, ed in questa acqua, con l’aggiunta di un po’ di ammorbidente (o in alternativa un po’ di balsamo per capelli )possiamo lasciare il nostro capo di abbigliamento ammollo per almeno 12 ore (di più è ancora meglio).

Successivamente sarà sufficiente risciacquarlo e non strizzarlo ma semplicemente tenerlo appeso su una gruccia in modo che la gravità possa far ritornare le fibre nella giusta consistenza.

POTREBBE INTERESSARTI