Cerca
Close this search box.

Come pulire vetri (senza aloni): ecco il trucchetto della nonna

Tra le molteplici pulizie che si fanno in casa, quella dei vetri è certamente tra le meno amate e voluto. Tale operazione, difatti è faticosa, ha bisogno di tanto tempo e quasi sempre i risultati che raggiungiamo non sono quelli che desideravamo, facendoci sentire un po’ come se non avessimo fatto altro che perdere tempo. Per questo oggi andremo a vedere assieme come pulire i vetri senza aloni. 

Prima di esaminare per bene come pulire i vetri senza aloni è conveniente ricordare diversi accorgimenti che potrebbero esservi d’aiuto. Prima di tutto, cercate di formare uno spazio il più vasto possibile intorno alla zona delle finestre o in ogni casodell’area di pulizia, in forma da far diventare più agevole tutto ilprocedimento. Fatto ciò, rivestite il pavimento sotto la finestra con fogli di giornale in modo da eludere di macchiarlo. Poi dovete lavare gli infissi con un panno morbido bagnato: è proprio in questa luogo, infatti, che di solito si accumula la polvere.

Per finire la fase preliminare, cercate di fare tale tipo di pulizia nel giorno giusto, pertanto le giornate di pioggia sono da evitare totalmente, ma lo sono anche quelle di sole forte, perché potrebbero andare a crearsi gli aloni.

Come pulire vetri (senza aloni): ecco il trucchetto della nonna

Il primo passo per non far appunto creare gli aloni sui vetri, quindi, è quello di fare tale tipo di pulizie in una giornata coperta e non esageratamente umida. Fatto ciò e volta che avrete preso tutte le accortezze indispensabili, sarete pronti a procedere ed a utilizzare il grande ed efficace metodo della nonna nella pulizia dei vostri vetri.

Come quasi sempre succede nelle pulizie domestiche, non c’è compagnomigliore del bicarbonato. Difatti per la miscela della nonna,mescolatene 100 grammi di appunto bicarbonato e con 4 cucchiai di aceto bianco e 1 litro d’acqua, andando a generare una soluzione formidabile per eludere la formazione degli aloni; sarà difatti sufficiente collocarla in uno spruzzino da impiegare poi sul vetro.

Una volta che avrete fatto tutto ciò, fate passare un panno e asciugate con un giornale, assicurandovi di cambiare con frequenza il foglio garantendovi che sia sempre asciutto. Un’alternativa parecchio valida è quella che vede un mix di alcool denaturato e aceto.

Difatti anche in tale caso create una soluzione che li unisca all’acqua. O anche potreste provare acqua e sapone naturale e farla dovrete appunto sciogliere il sapone naturale di Marsiglia in acqua calda e avrete una miscela efficace per togliereanche gli aloni più tenaci.

POTREBBE INTERESSARTI