Cerca
Close this search box.

Come pulire una pentola bruciata: ecco il metodo della nonna che la fa ritornare nuova

Le pentole costituiscono mediamente le stoviglie più fastidiose da pulire con la consueta cadenza regolare essendo costituite da varie forme di metallo, in genere di dimensioni abbastanza generose da occupare buona parte del lavabo da cucina. E se esistono naturalmente metodi tradizionali per pulire le pentole, il tutto può complicarsi almeno in parte quando dobbiamo avere a che fare con una pentola bruciata ossia tenuta sul fuoco troppo tempo o nel modo non adatto. Ma come bisogna pulire una pentola bruciata?

E’ una condizione in realtà abbastanza frequente, che può manifestarsi anche con le forme moderne di stoviglie di questo tipo.

Esistono molti metodi e trucchi per rimuovere la patina di bruciatura che oltre ad essere esteticamente poco bella, può anche ridurre la capacità conduttiva della pentola stessa.

Sai come pulire una pentola bruciata? Ecco il metodo della nonna che risolve tutto

come pulire una pentola bruciata

Dipende chiaramente dall’estensione della macchia di bruciato ma anche dalla locazione, che può presentarsi sia all’esterno ma anche all’interno: condizione quest’ultima che può essere anche nociva dal punto di vista salutare in quanto sezioni del rivestimento possono attaccarsi ai cibi.

In questi casi fare ricorso a prodotti e spugne molto abrasive non è particolarmente consigliato in quanto potrebbe peggiorare il danno e “rimuovere” anche la sezione ancora “sana” della pentola. Quasi sempre la tradizionale pentola in acciaio o alluminio può essere liberata dalla patina di bruciato inserendo uno strato non troppo alto di aceto bianco e lasciando poi la pentola / padella sul fuoco a fiamma non troppo alta per alcuni minuti in genere possiamo toglierla e lasciar freddare quando parti dello sporco bruciato iniziano a “salire”. Dopodichè possiamo, una volta lasciato freddare abbastanza da toccare il fondo della stoviglia ultimare la rimozione semplicemente con una spugna non abrasiva.

Se la pentola è in acciaio inox è consigliabile fare ricorso ad una semplice mistura composta da acqua e bicarbonato di sodio, aggiungendo una quantità minore ad un po’ di bicarbonato da lasciare a gire per almeno 10-15 minuti sulle aree effettivamente bruciate, prima di eliminare il tutto sempre con un po’ di olio di gomito ed una spugna morbida.

La ceramica va trattata in modo diverso, aggiungendo le stoviglie che ne sono realizzate in una bacinella di acqua calda cucchiai di bicarbonato di sodio, inserire alcuni cucchiai di aceto bianco e lasciare agire per almeno un quarto d’ora o più. Dopodichè utilizzando la medesima mistura agire di olio di gomito.

POTREBBE INTERESSARTI