Cerca
Close this search box.

Come pulire le persiane in alluminio: ecco il metodo certificato per gli infissi

Come pulire le persiane in alluminio non è mai stato così facile. Difatti questi sono tra gli infissi che hanno meno bisogno di manutenzione siccome sono duraturi agli shock termici ed alle intemperie, per di più la loro grande superficie resta praticamente inalterata negli anni. Sfortunatamente però lo sporco si va ad accumulare anche su tali superfici, specialmente nelle parti esposte all’esterno degli ambienti della casa.

Polvere, smog, pollini e insetti sono i maggiori nemici delle nostre persiane, che se non tolti in maniera anche abbastanza frequente si ammucchiano incrostandosi. Vi suggeriamo di pulire le vostre persiane in alluminio in maniera mensile dalla polvere e dallo smog per cercare di eludere gli accumuli eccessivi.

Come pulire le persiane in alluminio: ecco il metodo certificato per gli infissi

Se vivete vicino ad aree verdi o in campagna, anche il polline può raffigurare un elemento che va a d ammassarsi sulle vostre persiane impolverandole. Una normale e veloce spolverata di routine, fatta una volta al mese con un panno asciutto o con un piumino, vi consentono di evitare l’accumularsi dello sporco che va a sommarsi poi all’azione delle piogge, del sole e del freddo e vanno a produrre uno sporco incrostato parecchio più ostinato da rimuovere.

Spolverare una persiana in alluminio è un lavoro che ha bisogno davvero di poco tempo e poca fatica. Una pulizia più profonda poi la si può attuare in periodi alterni nell’arco di alcuni mesi. Ovviamente tale operazione non sarà alquanto faticosa se ciclicamente avrete rimosso la polvere e lo smog evitando che si accumulasse. Andiamo però ora a vedere un metodo ancora più efficace che può essere fatto anche ogni due o tre mesi.

Come prima cosa bisogna rimuovere la polvere con un panno asciutto morbido, uno scopino o un piumino. Successivamente biosgna lavare con acqua e un detersivo a scelta tra sgrassatore, aceto o bicarbonato. Successivamente risciacquare con un panno umido e sciugare bene per rimuovere gli aloni. Altrimenti si può avanzare nel lavare le persiane direttamente con un getto di acqua corrente se si vive in campagna in una casa indipendente, o anche con un getto di vapore caldo.

Tutto ciò rende più semplice il lavoro specialmente se le vostre persiane non posseggono le stecche orientabili e di conseguenza vi diviene difficile pulire nelle fessure più difficili da arrivare. Un’altra ipotesi da poter tenere è quella di rivolgersi alle note ditte delle pulizie, specialmente se dobbiamo mettere nuovamente in sesto la casa al mare che è stata chiusa per mesi e mesi consentendo a smog e salsedine di accumularsi. 

POTREBBE INTERESSARTI