Cerca
Close this search box.

Come pulire le orecchie dal cerume: attenzione se usi i cotton fioc, non fare questo errore

La nostra igiene personale passa anche attraverso la pulizia delle orecchie. Il cerume è un materiale che viene prodotto dai condotti uditivi e la sua funzione è specifica, ma se viene prodotto in eccesso può determinare un calo dell’ udito ed è anche antiestetico. Vediamo come pulire le orecchie dal cerume.

Nel momento in cui si produce una iperproduzione di cerume, se esso non viene eliminato si va a creare un tappo di cerume. Esso può andare ad occludere, o parzialmente o talmente, il condotto uditivo esterno. Tenere le orecchie pulire è fondamentale, e le motivazioni sono sia di salute che estetici. Non sempre per la pulizia delle nostre orecchie utilizziamo i metodi corretti. Vediamo qui come pulire le orecchie dal cerume.

Come pulire le orecchie dal cerume

Come pulire le orecchie dal cerume: ecco il metodo corretto

Il cerume svolge un ruolo importante perché è volto a proteggere la cute del condotto uditivo attraverso la sua azione lenitiva e battericida. Il condotto uditivo esterno contiene le ghiandole ceruminose che hanno il compito di formare il cerume. Una produzione eccessiva di cerume può formare il “tappo di cerume” che può causare problemi all’udito: Quali sono le cause di questo problema?

Le cause che possono determinare la formazione del tappo di cerume possono essere numerose, vediamone qui qualcuna.

  • Una scorretta pulizia del condotto uditivo con i cotton fioc;
  • Utilizzo dei dispositivi auricolari
  • Forma dell’ orecchio propensa ad un accumulo di cerume

I sintomi associati alla formazione del cerume sono:

  • un calo di udito
  • sensazione di ovattamento auricolare
  • dolore
  • sensazione di instabilità posturale
  • condizione infiammatorie del condotto uditivo

Evitare l’uso di cotton-fioc o simili per la pulizia dell’orecchio è fondamentale per prevenire il rischio di formare tappi di cerume e per evitare danni al condotto uditivo, alla membrana timpanica e alla catena ossiculare. Questi bastoncini spingono il cerume più in profondità anziché rimuoverlo efficacemente. È preferibile pulire le orecchie semplicemente con acqua e asciugarle accuratamente, poiché il corpo ha un meccanismo naturale di autolavaggio.

In caso di tappo di cerume, è consigliabile consultare un otorinolaringoiatra. I trattamenti consigliati possono includere l’uso di gocce o spray auricolari per ammorbidire il cerume e facilitarne l’espulsione. L’otorinolaringoiatra valuterà la situazione attraverso un esame visivo del condotto uditivo e della membrana timpanica con un otoscopio. In base alle necessità, potrebbe procedere con la pulizia utilizzando strumenti specifici come una curetta o un sistema di aspirazione.

In caso di problemi è necessario rivolgersi ad uno specialista.

POTREBBE INTERESSARTI