Cerca
Close this search box.

Come pulire il divano: ecco il metodo per togliere le macchie e gli aloni più ostinati

Non è una “vera casa” in assenza di un divano, indifferentemente dal budget che abbiamo a disposizione questa sezione di mobilio è effettivamente uno dei più utili ma anche uno dei più caratteristici dal punto di vista del design. Ogni divano è costituito da varie parti uniche che lo rendono tale, ed il tradizionale “sofà” (altro nome comune del divano) tendenzialmente viene utilizzato per accomodarsi ma anche per sviluppare altre attività. Imparare a pulirlo regolarmente oltre che quando viene sporcato in modo diretto è naturalmente una bella scocciatura ma comprendere come pulire il divano in anticipo può essere una ottima soluzione.

Comprendere come applicare la detergenza è infatti essenziale anche perchè ogni tipologia ed anche di tessuto possono compromettere la struttura e la natura del sofà.

Come pulire il divano in modo efficace in ogni occasione? Esistono vari consigli che possono essere raggruppati per sviluppare una “mini guida”.

Come pulire correttamente il nostro divano? Ecco i consigli

Come pulire il divano

Il divano esiste generalmente in due grosse categorie, quelli sfoderabili e quelli che non lo sono, naturalmente i primi sono portati ad essere lavati più agilmente anche in lavatrice o mano, ma la stragrande maggioranza dei divani risulta essere non sfoderabile.

In questi casi è necessario munirsi di maggiore pazienza e ricordarsi principalmente di spolverare il divano con un aspirapolvere sufficientemente potente, meglio ancora se è presente una spazzola / beccuccio apposita.

Il contesto è effettivamente più semplice se si sceglie una spazzola per eliminare anche la patina esterna, il tessuto è il materiale più diffuso, ed anche le metodologie di pulizia possono essere sviluppate impiegando una soluzione costituita da acqua e aceto bianco, in parti quasi uguali, spruzzato non direttamente sul divano ma su un panno in microfibra rendendolo solo leggermente umido.

In caso di macchie più “tenaci” è una buona idea collocare un mix composto da bicarbonato di sodio e acqua al fine da costituire un composto abbastanza compatto da lasciare per alcuni minuti sulla macchia.

Metodo alternativo ma comunque utile risulta essere l’impiego di acqua e Sapone di Marsiglia, da applicare sempre con un panno non troppo bagnato, prima di agire con uno leggermente inumidito, in modo da non lasciare tracce di detergente.

Se è un divano in pelle non bisogna mai impigare prodotti abrasivi, ad esempio niente spugne di questo tipo ma anche prodotti particolarmente acidi ed aggressivi. Se la macchia è leggera possiamo utilizzare un panno inumidito (da asciugare successivamente) oppure con un po’ di latte detergente alla fine, mentre se la macchia è consistente un mix composto da sapone di Marsiglia ed acqua o l’equivalente o un cucchiaio di detersivo per i piatti in mezzo litro di acqua.

POTREBBE INTERESSARTI